Un’altra ragazza morta a Londra, la seconda in 15 giorni

Benedetta Podestà
Benedetta Podestà (Fb)

Una ragazza genovese di 18 anni, Benedetta Podestà, è stata trovata morta venerdì nel suo appartamento di Londra. La giovane lavorava come cameriera in un pub. È stata la madre della ragazza a dare l’allarme visto che non la sentiva dal 25 aprile.

La donna ha contattato alcuni amici della figlia che vivono a Londra per andarla a cercare. È stata un’amica a trovare il cadavere. La ragazza, secondo le prime informazioni, non era andata a lavoro perché non si sentiva bene da alcuni giorni.

Il sostituto procuratore genovese Federico Manotti ha aperto un fascicolo per atti relativi al decesso. Con ogni probabilità le autorità inglesi procederanno con l’autopsia per chiarire le cause della morte.

Benedetta Podestà era in Inghilterra da alcuni mesi. Non era la prima volta che si trovava nella capitale inglese; la giovane ci era già stata nel 2012. Allora si era trasferita con alcune amiche per un periodo con l’obiettivo di studiare la lingua.

Questo è il secondo caso in un giorno di italiani che muoiono all’estero. Sembre ieri, venerdì mattina, a Santo Domingo un giovane di 28 anni, Alessandro Grandis, ligure anche lui, è stato trovato morto ai bordi di una piscina del resort dove era in vacanza. Sulle cause, le autorità locali parlano di suicidio, ma da quanto ha riferito il fratello potrebbe essere stato ucciso.

Benedetta Podestà è la seconda ragazza morta ad aprile a Londra. Il 15 scorso è stata trovata senza vita in circostanze non del tutto chiare un’altra italiana, Francesca Bezuayehu Bisco, figlia adottiva di un noto medico che si trovava in Inghilterra da un anno e mezzo per studiare informatica. La ragazza lavorava in una paninoteca.