Va a denunciare una rapina, ma viene arrestato perché ricercato

Il commissariato di Torpignattara a Roma
Il commissariato di Torpignattara a Roma

Si è presentato alla Polizia per denunciare una rapina di cui sarebbe rimasto vittima ma è stato arrestato dagli agenti perché era ricercato. E’ successo venerdì sera a Roma.

L’uomo, R.S., ucraino di 30 anni, era destinatario di un provvedimento di cattura emesso dal Tribunale di Roma dopo una condanna per furto.

L’ucraino si era recato presso il commissariato della Polizia di Stato di Torpignattara per denunciare una rapina subita qualche giorno prima al parco Prenestino. L’ufficiale di polizia che stava acquisendo la denuncia durante gli accertamenti di rito in banca dati, ha notato delle anomalie.

Ha quindi fatto ulteriori indagini sull’identità dell’uomo e ha scoperto che R.S. era in realtà ricercato dovendo espiare una pena di 8 mesi e 18 giorni per furto.

Il poliziotto senza mettere in allarme il 30enne ha concluso gli atti relativi alla denuncia per rapina. Successivamente, dopo averlo intrattenuto per delle presunte pratiche burocratiche gli ha notificato il provvedimento di cattura e per R.S. sono scattate le manette. L’ucraino è stato quindi accompagnato presso il carcere di Rebibbia per scontare la pena.