Corruzione, arrestato il candidato sindaco di Trapani

Girolamo Fazio
Girolamo Fazio

Blitz anticorruzione a in Sicilia. I carabinieri, in un’operazione coordinata dalla Procura di Palermo, hanno arrestato diverse persone tra cui anche il deputato regionale Girolamo Fazio, ex esponente di Forza Italia, ora al Gruppo misto all’Assemblea regionale siciliana. Fazio è candidato a sindaco di Trapani alle prossime amministrative, città dove era stato già sindaco fino al 2012.

L’inchiesta ruoterebbe attorno a tangenti su fondi per il trasporto marittimo: è stato arrestato anche Ettore Morace, figlio dell’armatore e patron del Trapani calcio Vittorio, entrambi proprietari della compagnia di traghetti Liberty lines. La moglie del patron della compagnia, Vittorio Morace, è nella lista degli assessori designati da Fazio.

Ieri un altro candidato a sindaco, il senatore di Forza Italia Antonio D’Alì, processato per concorso in associazione mafiosa, aveva annunciato la sospensione della campagna dopo aver saputo che la Dda aveva chiesto per lui il soggiorno obbligato.

Il senatore Antonio D’Alì, prima alleato di Fazio, in questa tornata era suo diretto avversario. La sua candidatura era stata accettata pochi giorni fa dalla commissione elettorale. La misura di prevenzione per il senatore D’Ali sarà discussa il prossimo mese di luglio. Gli inquirenti lo ritengono “socialmente pericoloso”.