Manchester, massima allerta in Italia. Minniti convoca l’antiterrorismo

Il ministro dell'Interno Marco Minniti Manchester
Il ministro dell’Interno Marco Minniti

Dopo l’attacco terroristico nell’Arena di Manchester in cui hanno perso la vita oltre venti persone tra giovani e bambini, è allerta massima in Italia per l’imminente arrivo di Donald Trump, la cui visita coincide poi con l’inizio del G7 di Taormina tra tre giorni.

Il ministro dell’Interno, Marco Minniti, dopo la strage in Inghilterra ha convocato una riunione straordinaria del Comitato di analisi strategica antiterrorismo (Casa) alle 15 al Viminale, con la presenza dei vertici delle forze di polizia e dei servizi di intelligence.

Intelligence e forze di polizia italiane sono in contatto dalla scorsa notte con i colleghi inglesi per avere maggiori informazioni sull’attentato e per eventuali scambi di notizie. I concerti, come i luoghi affollati in generale, sono da tempo all’attenzione degli investigatori anche in Italia come possibili obiettivi di atti terroristici. Recenti circolari di polizia hanno invitato prefetti e questori a disporre misure adeguate di vigilanza in occasioni di manifestazioni che richiamano un alto numero di persone.

Intanto, il ministro degli esteri Angelino Alfano ha fatto sapere che “è stata attivata l’unità di crisi della Farnesina” e che “finora non risultano italiani coinvolti”. Solidarietà da tutto il mondo politico per la strage di Manchester. Il premier Gentiloni su Twitter: “L’Italia si unisce al popolo e al governo britannici. I nostri pensieri alle vittime dell’attacco di #Manchester e alle loro famiglie”, ha scritto il capo del governo.