Tragica rapina in gioielleria a Pisa. Orafo reagisce e uccide bandito

La gioielleria Daniele Ferretti a Pisa
La gioielleria Daniele Ferretti a Pisa

Tragica rapina stasera in una gioielleria di Pisa, dove due banditi hanno fatto irruzione allo scopo di asportare denaro e preziosi ma l’orafo ha reagito sparando e uccidendo uno di loro.

La rapina è avvenuta intorno alle 20 di stasera in Via Angelo Battelli, al civico 49, nella città toscana. Sul caso si sono recati carabinieri e polizia. Il complice della vittima è riuscito a fuggire a piedi ed è ora attivamente ricercato dalle forze dell’ordine.

Secondo una prima ricostruzione, il gioielliere, Daniele Ferretti, quando era in procinto di chiudere il negozio di gioielli, che vende pure occhiali, si è visto davanti i due malviventi armi in pugno. A quel punto, avrebbe estratto la pistola, detenuta regolarmente, e ha freddato uno dei malviventi. All’interno dei locali c’era anche la moglie.

Entrambi sono stati accompagnati in caserma dai carabinieri per essere ascoltati al fine di ricostruire l’accaduto. Al vaglio delle forze dell’ordine anche le telecamere esterne e interne alla oreficeria dove dovrebbe emergere chiara la dinamica.

Sul posto è arrivato anche il sostituto procuratore Paola Rizzo che sta effettuato un sopralluogo all’interno della gioielleria dove a terra si trova il corpo senza vita di uno dei rapinatori. Le generalità della vittima non sono ancora state rese note.