Alluvione Livorno, trovati morti i due dispersi: bilancio di 8 vittime

Alluvione Livorno
ANSA

E’ stato trovato il corpo senza vita di Gianfranco Tampucci, 67 anni, l’uomo che risultava ancora disperso dopo il violento nubifragio abbattutosi si Livorno nella notte tra sabato e domenica. Il corpo dell’uomo era nella zona dei Tre ponti, la stessa dove ieri pomeriggio era stato trovato il cadavere di Martina Bechini, da alcuni volontari e dai vigili del fuoco impegnati a togliere fango e detriti nella zona.

Il bilancio delle vittime sale così a 8 vittime accertate. Il corpo senza vita della giovane donna dispersa a Livorno, Martina Bechini, di 34 anni, è stato ritrovato in un giardino privato invaso dal fango nella zona di Antignano, non distante dal Rio Ardenza. Ieri nel torrente era stato trovato e salvato il marito, aggrappato a dei tronchi, a due chilometri dalla loro abitazione che si trova nel rione Collinaia. Si cerca ancora, invece, Gianfranco Tampucci, 67 anni.

Una nona vittima, che alcuni collegano al nubifragio, in realtà è un uomo deceduto in un frontale non lontano da Livorno, ma l’incidente non è ancora stato collegato al maltempo. In nottata sulla città ha piovuto per circa un’ora poi ha smesso anche se il cielo è coperto di nuvoloni grigi.

E’ stata riaperta ieri anche in direzione Firenze la superstrada Firenze-Pisa-Livorno chiusa domenica a seguito degli allagamenti nella zona di Vecchiano (Pisa). In serata la superstrada era già stata riaperta in direzione Livorno.

Intanto, “da oggi fino al giorno dei funerali” delle vittime “a #Livorno sarà lutto cittadino”, scrive su twitter il sindaco di Livorno Filippo Nogarin. Il primo cittadino, inoltre, sulle polemiche innescate sull’allerta meteo precisa: “Facciamo un po’ di chiarezza e smettiamola con queste polemiche che non aiutano nessuno. Abbiamo seguito il piano di prevenzione ma la forza del nubifragio è stata imprevedibile”, ha detto.