E’ morto lo scrittore Ermanno Rea

E' morto lo scrittore Ermanno Rea
Lo scrittore Ermanno Rea

ROMA – È morto a Roma il giornalista e scrittore Ermanno Rea. Nato a Napoli nel 1927, città alla quale è rimasto sempre molto legato, Rea ha vinto il premio Viareggio nel ’96 con il romanzo autobiografico Mistero napoletano e il Campiello nel ’99 con Fuochi fiammanti a un’hora di notte.

Finalista al premio Strega nel 2008 con Napoli Ferrovia. Tra le sue opere, L’ultima lezione. La solitudine di Federico Caffè, scomparso e mai più ritrovato (Einaudi ’92) in cui ripercorreva la storia dell’economista scomparso nel 1987, La dismissione (2002), romanzo che parla della chiusura dell’acciaieria Ilva, Il sorriso di Don Giovanni (2014).

Il caso Piegari, attualità di una vecchia sconfitta (2014). In autunno è prevista l’uscita di un ultimo romanzo, Nostalgia, ambientato a Napoli. Nel 2014 si era candidato alle elezioni europee con la lista Tsipras, senza però riuscire ad essere eletto. (Ansa)

Condividi