Precipita l'MH17, la maledizione della Malaysia Airlines continua.

Il disastro aereo civile Malaysia Airlines MH17 abbattuto da un missile
Il resti dell’aereo della Malaysia Airlines

La maledizione della Malesyan Airlinenes si ripete. Un boeing 777 della compagnia malese con 295 persone a bordo si è schiantato al confine  sud est tra l’Ucraina e la Russia.

Era partito da Amsterdam e diretto a Kuala Lampur, in Malesia. Il ministero dell’Interno Ucraino, secondo quanto appreso da Interfax, una delle maggiori agenzie di stampa dell’Est, ha riferito che l’aereo sarebbe stato “abbattuto da missile terra-aria”.

Non ci sono conferme in questa direzione ma per molti italiani il ricordo terribile è quello di 34 anni fa, quando il DC9 dell’Itavia è precipitato nel mare di Ustica con 81 persone abbattuto da un missile francese.

Nessuna conferma sul missile della Malaysia Airlines, quanto una certezza molto inquietante:  Il volo con 300 persone a bordo era l’MH17,  (un numero, un programma…) e si è schiantato, ironia della sorte,  oggi, 17 luglio 2014.

Il volo malesiano era partito dalla capitale olandese poche ore fa e doveva atterrare alle 5 di domattina a Kuala Lampur, grosso aeroporto da cui circa tre mesi addietro decollò un altro aereo maledetto, l’ormai noto MH370, diretto a Pechino, le cui tracce radar si persero dopo 40 minuti dal decollo.

Ancora oggi continuano le ricerche da parte delle autorità malesi australiane e cinesi. Finora non è stato ritrovato nemmeno un frammento aereo. Si presume che l’MH370 sia precipitato nel’Oceano indiano meridionale con i suoi 239 passeggeri, anche se sulla scomparsa prevalgono, a questo punto, a ragione, le tesi complottiste.

Lo schianto al suolo del MH17, come si vede da immagini, deve essere stato terribile. In rete vi sono molte foto dei corpi dilaniati dal violentissimo impatto. Se ne raccomanda la visione ad un pubblico maggiorenne.
Si dovranno accertare le cause del tragico incidente e se sia fondata l’ipotesi del missile terra aerea.

SAREBBE STATO UN MISSILE RUSSO AD ABBATTERE L’MH17 DELLA MALAYSIA AIRLINES IN UCRAINA

Il boeing della Malaysian Airlines MH17 sarebbe stato abbattuto da un missile russo. A confermarlo è una intercettazione tra due ufficiali dell’intelligence russa in Ucraina, che ignari di essere ascoltati di fatto si inchiodano alle loro gravissime responsabilità insieme ai piloti che hanno eseguito i loro ordini.

ECCO IL VIDEO CHE INCASTREREBBE MOSCA

Secondo i servizi segreti ukraini (SBU) l’aereo malese è stato abbattuto dai militanti filo-russi, che sono di stanza presso la stazione vicino a Czernuchino, nella regione di Luhansk. Il servizio di sicurezza fonda le sue convinzioni su alcune intercettazioni dei separatisti russofoni subito dopo il crash del volo della Malaysian Airlines. Le registrazioni audio, sono state presentate nel corso di una conferenza stampa. La conversazione intercettata è tra due ufficiali del “Gru” (l’intelligence russa) che parlano di quello che è appena successo. Il primo è uNO 007  russo in servizio in Ucraina. Il secondo un colonnello. “I due ufficiali affermano di aver abbattuto un aereo sul territorio dell’Ucraina. Quando sono arrivati ​​lì, si sono resi invece conto di aver abbattuto un aereo civile”, ha detto il capo dei servizi segreti ucraini. l’ufficiale di Kiev nel corso dell’incontro con la stampa ha detto che “abbiamo a che fare con un crimine disumano. I militari della Federazione Russa che hanno commesso questo crimine subiranno gravi conseguenze”. Le conversazioni, come si può ascoltare, sono in russo, “ma con un accento non moscovita”.

Nel primo dialogo si ascolta Igor Bezler (nickname Bies): “Hai appena abbattuto [un aereo]… Sono andati a fotografare”. L’ufficiale russo è uno dei leader della Repubblica popolare di Donetsk. La registrazione secondo fonti ucraine pare sia stata effettuata 20 minuti dopo l’abbattimento del velivolo.

Dopo che Bezler (Bies) dice: “Abbiamo appena abbattuto l’aereo…”, si sente il colonnello W. Geranin rispondere: “E i piloti!? Dove sono i piloti?” Ribatte Bezler (Bies): “Sono andati a cercare il relitto dell’aereo abbattuto per fotografarlo”. Di nuovo il colonnello Geranin: “Quanti minuti fa [Sono andati a fotografarlo?]”. Bezler” (Bes) “Circa 30 minuti fa”.

Questa altra intercettazione è tra due miliziani “Major” e “Grek” subito dopo un sopralluogo nel campo dove si è schiantato il Boeing: 

“Major”: Queste sono persone di Chernukhin che mostrano l’abbattimento dell’aereo. Dal punto di controllo Chernukhin. Quei cosacchi che hanno sede in Chernukhino.
“Grek”: Sì, Maggiore.
“Major”: L’aereo è esploso in aria. Nella zona di Petropavlovskaya. I primi “200” (morti). Abbiamo trovato i primi “200”. Civili!.
“Grek”: Bene, lei cosa ha lì?
“Major”: Porcaccia, loro [i morti] sono al 100% passeggeri civili dell’aereo.
“Grek”: Ci sono molte persone là?
“Major”: E’ un inferno! I detriti sono caduti nei giardini delle case.
“Grek”: Che tipo di aereo?
“Major”: Non ho accertato questo. Non sono stato a guardarlo. Sto solo osservando la scena in cui sono caduti i primi corpi. Ci sono i resti di supporti interni, sedili e corpi.
“Grek”: C’è qualcosa lasciata dall’arma [tracce del missile tra i detriti]?
“Major”: Assolutamente niente. Articoli civili, medicinali, asciugamani, carta igienica.
“Grek”: Ci sono documenti?
“Major”: Sì, uno studente indonesiano. Da una università di Thompson”.

Phone tapping in english

First tapping:

Igor Bezler: We have just shot down a plane. Group Minera. It fell down beyond Yenakievo.
Vasili Geranin: Pilots. Where are the pilots?
IB: Gone to search for and photograph the plane. Its smoking.
VG: How many minutes ago? IB: About 30 minutes ago.

Second tapping

“Major”: These are Chernukhin folks show down the plane. From the Chernukhin check point. Those cossacks who are based in Chernukhino.
“Grek”: Yes, Major.
“Major”: The plane fell apart in the air. In the area of Petropavlovskaya mine. The first “200” (code word for dead person). We have found the first “200”. A Civilian.
“Greek”: Well, what do you have there?
“Major”: In short, it was 100 percent a passenger (civilian) aircraft.
“Greek”: Are many people there?
“Major”: Holy sh__t! The debris fell right into the yards (of homes).
“Greek”: What kind of aircraft?
“Major”: I haven’t ascertained this. I haven’t been to the main sight. I am only surveying the scene where the first bodies fell. There are the remains of internal brackets, seats and bodies.
“Greek”: Is there anything left of the weapon?
“Major”: Absolutely nothing. Civilian items, medicinal stuff, towels, toilet paper.
“Greek”: Are there documents?
“Major”: Yes, of one Indonesian student. From a university in Thompson

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here