Vladimir Putin, secondo Forbes, è l'uomo più potente del mondo

L'UOMO PIU' POTENTE DEL MONDO Vladimir Putin
L’UOMO PIU’ POTENTE DEL MONDO Vladimir Putin

Di fare il bis come l’uomo più potente del mondo non se l’aspettava nemmeno lui, Vladimir Putin, dopo il clima da guerra fredda tra Russia e Usa e Ue sulla questione Ucraina. Forbes l’ha nuovamente piazzato sul tetto del mondo prima di Barack Obama che si aggiudica il secondo posto (ma la ricerca è precedente alla sconfitta in Senato rimediata da Barack ieri notte).

Spiega Forbes che Putin ha recuperato consenso su scala internazionale dopo l’annessione della Crimea, le conseguenti sanzioni occidentali (un vero fallimento per Ue e Usa) ma soprattutto dopo aver firmato un contratto con la Cina per costruire il più grande gasdotto del pianeta. Un opera che prevede un investimento di 70 miliardi di dollari. La Russia, dice Forbes, somiglia a uno stato canaglia con una disponibilità nucleare non di poco conto ancorché ricchissima di energia e ha un capo indiscusso e imprevedibile come Putin che, nonostante la chiusura occidentale, sta raggiungendo uno a uno i suoi obiettivi.

Secondo la stima del periodico americano, che redige ogni anno la classifica, l’unico italiano ad entrare nella top ten è il governatore della Bce Mario Draghi che conquista l’ottavo posto, fatta eccezione per Papa Francesco, (4°), che è sì argentino, ma capo della Chiesa universale con sede a Città del Vaticano tra le cinta di Roma. Il terzo posto è stato assegnato al presidente cinese Xi Jinping, al 5° troviamo Angela Merkel, al settimo Bill Gates al nono il duo di Google Sergey Brin e Larry Page. Tra le sorprese in assoluto, il leader dello Stato islamico Abu Bakr al Baghdadi che Forbes classifica come il 54esimo uomo più influente del mondo. Ecco la classifica di Forbes dei primi 10.

  1. Vladimir Putin (presidente della Russia)
  2. Barack Obama (presidente degli Stati Uniti)
  3. Xi Jinping (presidente della Cina)
  4. Jorge Mario Bergoglio (papa)
  5. Angela Merkel (cancelliera della Germania)
  6. Janet Yellen (presidente della Federal Reserve)
  7. Bill Gates (fondatore di Microsoft)
  8. Mario Draghi (presidente della Banca centrale europea)
  9. Sergey Brin (cofondatore di Google) e Larry Page (amministratore delegato di Google)
  10. David Cameron (primo ministro del Regno Unito)

Inoltre al 16° posto troviamo Jeff Bezos di Amazon, al 17° il presidente francese François Hollande, al 19° l’autorità spirituale iraniana Ali Hoseini Khamenei, al 22° Mark Zuckerberg di Facebook, che si piazza bene tra i giovani. Al 67° Margaret Chan Direttore Generale, Organizzazione Mondiale della Sanità che ha dovuto fare i conti con il virus Ebola. Tra i giovani oltre ai leader dei più grandi gruppi economici del mondo spunta al 49esimo posto il leader della Corea del Nord,  Kim Jong-Un, di soli 31 anni.

Rispondi