Squalo bianco entra nella gabbia del Sub. Paura a Guadalupe VIDEO

Lo squalo bianco mentre riesce a liberarsi dalla gabbia del sub
Lo squalo bianco mentre riesce a liberarsi dalla gabbia del sub

Brutta avventura per un videoreporter subacqueo nei pressi dell’isola di Guadalupe, in Messico. Il fotografo era sceso in una gabbia metallica, allacciata a una imbarcazione, per poter fotografare lo squalo bianco, quando ad un tratto uno shark gigantesco gli è spuntato alle spalle, ha sfondato le barre come fossero grissini ed ha fatto irruzione all’interno.

La disavventura è successa giovedì nelle acque delll’Oceano Pacifico. Per attrarre lo squalo bianco, il più temibile tra la specie, il team ha buttato delle esche in mare non prevedendo sgradite reazioni.

Lo squalo, sentita odore di preda si è lanciato con tutta la potenza per afferrare il ghiotto boccone, ma si è ritrovato davanti la gabbia del sub entrandoci dentro, come mostrano le immagini del video. Potete immaginare il viso pallido del fotografo.

Lo squalo bianco fotografato da Brian Skerry
Lo squalo bianco fotografato da Brian Skerry

L’azione è durata una trentina di secondi che per il reporter e per la gente a bordo, sono diventati una eternità. Solo grazie al tempestivo intervento di una donna del team, che fiutato il pericolo per il suo collega e per loro stessi, ha aperto la botola in superficie favorendo la fuoriuscita dell’animale.

Nella clip si vede lo squalo, abbastanza grande, dimenarsi con forza da quella che per egli era diventata una trappola. Quattro colpi di coda ed è riuscito a liberarsi, impaurito anch’esso. Il sub è uscito fuori dopo una decina di secondi terrorizzato dall’esperienza. Un faccia a faccia terribile con la bestia marina più pericolosa.

Guarda il video dello squalo bianco

Il fotografo, Brian Skerry, era riuscito a scattare delle foto prima che lo squalo sfondasse la gabbia di protezione, mentre a bordo dell’imbarcazione uno del team ha realizzato un video al cardiopalma. La clip, che riproponiamo, postata poi su Youtube, nel giro di qualche ora è diventato virale sui social realizzando finora 8 milioni di visualizzazioni.

Condividi