Prende forma la squadra di Trump, l’oriundo Pompeo capo della Cia

Dall'alto a sinistra in senso orario Flynn, Sessions, Mike Pompeo e Haley. Al centro Donald Trump, in una foto Cnn
Dall’alto a sinistra in senso orario Michael Flynn, Jeff Sessions, Mike Pompeo e Nikki Haley. Al centro Donald Trump, in una foto della Cnn

Comincia a prendere forma la squadra presidenziale di Donald Trump, eletto la scorsa settimana presidente degli Stati Uniti. Il presidente eletto, che si insedierà il 20 gennaio, ha annunciato la decisione di scegliere come consigliere per la Sicurezza nazionale, il generale Michael Flynn.

Flynn, 57 anni, ha collaborato in stretto contatto con Trump durante la campagna elettorale. Quello di consigliere per la Sicurezza nazionale è un ruolo chiave alla Casa Bianca e per il quale non è necessaria la conferma del Senato.

“Il Generale Flynn è uno dei maggiori esperti del paese in materia militari e di intelligence e sarà una risorsa preziosa per me e la mia amministrazione”, ha detto Trump in un comunicato.

Trump, ha annunciato anche altre nomine tra cui quella del senatore dell’Alabama Jeff Sessions, 69 anni, a segretario alla Giustizia americana. Mike Pompeo, deputato repubblicano del Kansas di origini italiane, sarà invece il nuovo direttore della Cia (i servizi segreti Usa).

Tra i papabili agli Affari esteri è quotato Mitt Romney, 69 anni, mormone e candidato alle presidenziali Usa del 2012, mentre la governatrice del South Carolina, Nikki Haley, 44 anni, è in pole per la poltrona di segretario di Stato. Postazione, quella attualmente ricoperta da John Kerry, che potrebbe essere offerta anche dall’ex sindaco di New York, Rudolph Giuliani.