29 Novembre 2021

Attacco nel cuore di Londra, terrorista contro il Parlamento: 4 morti

Stessa categoria

L'attacco terroristico a Londra. Nell'immagine Westminster Bridge.
L’attacco terroristico a Londra. Nell’immagine Westminster Bridge. (Photo Stefan Rousseau/PA via AP).

Terrore a Londra. Un uomo alla guida di un Suv si è lanciato sulla folla del ponte di Westminster lasciando a terra due morti e numerosi feriti. L’uomo, descritto come di origini asiatiche, è sceso quindi dall’auto e ha accoltellato un agente nel cortile del Parlamento inglese. Secondo gli 007, si tratta di terrorismo.

L’assalitore è stato poi ucciso dalle forze di polizia dopo aver tentato di fare irruzione nel Parlamento britannico attraverso i cancelli del compound di Westminster. La premier Theresa May che prendeva parte alla seduta in corso.

Scotland Yard ha parlato chiaramente di terrorismo. I testimoni hanno descritto l’attentatore come un uomo “dai tratti asiatici, un quarantenne”. Fino ad ora sono due le vittime dell’attacco, secondo Sky News. Tra le vittime una donna.

Le vittime sono una donna e un uomo. Il Parlamento è stato sospeso. “Ho visto un uomo tarchiato, vestito di nero entrare nel cortile del Palazzo nuovo, proprio sotto al Big Ben. Aveva qualcosa in mano, sembrava un bastone”. Così Quentin Letts ha descritto alla Bbc l’attacco al Parlamento di Londra. Secondo altri testimoni l’assalitore è “un uomo di mezza età”. Non si esclude che l’arma sia un machete.

Due poliziotti, ha detto ancora il testimone, hanno provato a fermarlo. “uno dei due è caduto per terra, mentre l’assalitore muoveva il braccio come se lo stesse accoltellando o colpendo”. L’altro agente, ha continuato Letts, “è scappato a chiedere aiuto, mentre l’assalitore ha proseguito la sua corsa verso l’entrata del Parlamento”. A quel punto, “due uomini in borghese armati di pistola gli hanno prima intimato di fermarsi poi gli hanno sparato due o tre colpi e lui è caduto a terra”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI
- Advertisement -

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

- Advertisement -

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Miozzo (ex Cts): “La variante Omicron è soprattutto mediatica”

Il professore invita alla cautela e ad attendere i risultati degli studi scientifici. "I tg hanno generato panico nella popolazione dell’intero Pianeta". E sul Natale che sta per arrivare, l'ex coordinatore del Comitato tecnico scientifico afferma: “Non abbiamo la sfera di cristallo, ma i dati ci confortano rispetto a quello dello scorso anno"

Dopo Delta spunta la variante sudafricana. Arriva la Quarta dose? Pfizer: “Vaccini in tre mesi”

Secondo i soliti esperti questa mutazione "potrebbe sfuggire al vaccino ed essere più contagiosa". Bill Gates, il filantropo con la sfera di cristallo, l'aveva prevista, come predisse anni prima la cosiddetta pandemia
- Advertisement -

I misteri del Covid e dei vaccini

- Advertisement -

Popolari sul Covid

- Advertisement -

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER