Enrico Rossi è il governatore più amato d'Italia. Sud sul podio

monitor governatori settembre 2014Nella classifica stilata da Datamedia sul gradimento dei governatori italiani, il Sud si piazza sul podio. Il presidente della Campania Stefano Caldoro (Forza Italia) con il 52.5% guadagna il bronzo tagliando il traguardo come terzo governatore di regione con il maggiore indice di gradimento mentre Marcello Pittella (Basilicata – Pd) arriva secondo con il 55,3%. Caldoro perde tuttavia 5 punti percentuali rispetto alla precedente rilevazione.

ORO per Enrico Rossi (Toscana)
ORO per Enrico Rossi (Toscana – PD)

Il presidente più amato d’Italia è Enrico Rossi (Toscana – Pd) con una percentuale pari al 56,5%. Per lui si tratta di un bis. Dopo l’argento del neoeletto Pittella e il bronzo di Caldoro – che condivide ex aequo con Luca Zaia (Veneto – Lega Nord), il quale perde una posizione rispetto al primo trimestre 2014 –
in quinta posizione si piazza il governatore del Lazio Nicola Zingaretti (sempre del Pd) col 52,0%, mentre al sesto compare Debora Serracchiani (Friuli Venezia Giulia – Pd) che con il 51,8% perde ben tre posizioni (era terza nel primo trimestre).

ARGENTO per Marcello Pittella (Basilicata - PD)
ARGENTO per Marcello Pittella (Basilicata – PD)

Secondo il monitoraggio di Datamedia, la società che fa riferimento a Luigi Crespi ex sondaggista di Silvio Berlusconi, perdono consensi Maroni Vendola e Crocetta che si piazzano agli ultimi posti. «Stiamo dando risposte concrete. I sondaggi confermano il trend positivo. Il momento è difficile ma c’è fiducia», ha commentato su twitter il governatore della Campania Caldoro. Ma c’è chi, come la deputata Pd, Michela Rostan, contesta la soddisfazione del presidente campano. «Francamente non comprendo le dichiarazioni soddisfatte su twitter del presidente Caldoro, perché una lettura più attenta del sondaggio mette in evidenza una costante flessione del suo consensi.

stefano caldoro
BRONZO per Stefano Caldoro (Campania – Forza Italia)

Nel 2013, secondo Datamedia, Caldoro sfiorava un gradimento del 58%, mentre ora non riesce andare oltre il 53%, con un saldo negativo di 5 punti percentuali. Caldoro, inoltre, non potrà più dire di essere primo governatore del Sud, perché il presidente della Basilicata, Pittella, ha ottenuto risultati assai più lusinghieri. La verità è che il sondaggio mette in evidenza un deficit di consenso, un trend negativo legato all’incapacità di affrontare i problemi dei cittadini.

L’era Caldoro è stata una palude dalla quale usciremo la prossima primavera con l’unico sondaggio che conta: quello delle elezioni». Un plauso al governatore campano arriva invece dal leader regionale di Forza Italia, Mimmo De Siano che ha dichiarato «Bene Caldoro: l’integrità morale, la serietà e l’impegno quotidiano sui problemi veri, pagano sempre».

gradimento governatori settembre 2014Nella top ten troviamo poi in settima posizione Gian Mario Spacca (Marche – Pd) che con il 50,8% perde due posizione rispetto al trimestre precedente. Segue poi in ottava posizione il neo-eletto governatore della Sardegna, Francesco Pigliaru (PD) con il 50,6%, mentre al nono posto con il 48,2% Claudio Burlando (Liguria – PD) e al decimo Catiusca Marini (Umbria – PD) con il 47,6%.

All’undicesimo posto Nichi Vendola (Puglia – SEL) con il 47,3%, mentre dodicesimo Roberto Maroni (Lombardia – Lega Nord) con il 46,6%. Chiudono la classifica Rosario Crocetta (Sicilia – Pd) che con il 46,1%, e Paolo di Laura Frattura (Molise – Pd) con il 45,4%.

Datamedia evidenzia che “che nell’arco degli ultimi dodici mesi i presidenti di regione, chi più, chi meno e nessuno escluso, hanno visto un forte ridimensionamento del loro consenso”.

In classifica non sono presenti i governatori di Piemonte e Abruzzo (che saranno inseriti nella prossima classifica) perché in corso di elezione nel momento della rilevazione ed i governatori dimissionari di Calabria ed Emilia Romagna.

Rispondi