Berlusconi operato al cuore. I medici: “E’ andato tutto bene”

Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi è stato operato al cuore all’ospedale San Raffaele. L’intervento, molto delicato, è durato oltre 4 ore. I medici si mostrano ottimisti: “Tutto bene”. Esito confermato dal fratello del paziente, Paolo Berlusconi, che, rassicurato dai cardiochirurghi, ai cronisti ha detto che “siamo sereni”.

“L’operazione – ha detto il fratello del leader di Fi – è andata bene come sapete. L’ho potuto vedere, respirava regolarmente, eravamo sereni prima, e siamo ancora più sereni adesso. I chirurghi hanno fatto il loro dovere nel modo più professionale possibile, adesso sta a mio fratello completare l’opera”.

Il presidente del Milan è stato operato questa mattina. L’operazione, di sostituzione della valvola aortica, è durata circa 4 ore e mezza. A operarlo il cardiochirurgo Ottavio Alfieri, all’Ospedale San Raffaele di Milano, dove Berlusconi è ricoverato dal 7 Giugno. “L’intervento – ha detto Alfieri al Corsera – è andato bene, senza complicazioni, nei tempi previsti. Ora è in terapia intensiva e aspettiamo che si svegli”. Anche il medico personale di Berlusconi, Alberto Zangrillo, ha rassicurato tutti dicendo che “è andato tutto bene”.

Il leader di Forza Italia si era sentito poco bene appena finita la campagna elettorale. Sottoposto ad accertamenti, il suo medico Zangrillo che è primario al San Raffaele, aveva detto che Berlusconi aveva rischiato di morire per via di una insufficienza aortica. Da quì l’urgenza di un’operazione all’ex premier per la sostituzione della valvola aortica.