Raggi, altra figuraccia sull’assessore. Tutino si ritira e Grillo censura i suoi

Raggi altra gaffe sull'assessore. Tutino si ritira e Grillo censura i suoi
INCAPACE – Nel montaggio Virginia Raggi e Salvatore Tutino

Ennesima figuraccia della sindaca di Roma, Virginia Raggi dopo le roventi polemiche dei giorni scorsi sul caso assessori. Salvatore Tutino, economista, da più parti indicato come possibile nuovo assessore al Bilancio fa un passo indietro. “Mi tiro indietro – dice parlando all’Ansa – sono da 20 giorni sulla graticola” e “lascio per il clima che c’è all’interno del partito che dovrebbe sostenere la Giunta di Roma”.

Tutino rivendica di essere “un tecnico non condizionato da adesioni acritiche”. “Il primo che si alza batte un colpo – dice Tutino – e anche le persone animate da buone intenzioni, e serie come la Raggi, se non sono messe nelle migliori condizioni non possono fare molto”.

“Tutino era tra le persone che abbiamo visto, tra i possibili candidati. A breve avrete un nome”, ha spiegato la sindaca di Roma Virginia Raggi che da settimane non riesce a chiudere la partita dell’assessorato al Bilancio dopo il “siluramento” del giudice De Dominicis, mai nominato ma sulla stessa graticola di Tutino.

Intanto, il leader del movimento Beppe Grillo che nella kermesse di Palermo ha annunciato di essere di nuovo la guida dei Cinquestelle, dopo il caso Roma, impone il silenzio stampa su quanto sta avvenendo nella capitale amministrata dalla Raggi.

“Ringrazio di cuore tutti i portavoce M5s che non faranno né dichiarazioni né interviste su Roma nei prossimi giorni. Grazie di cuore a tutti”, scrive su twitter.

Condividi

Rispondi