Formula 1, in Spagna vince Verstappen. Harachiri Mercedes

Formula 1, in Spagna vince Verstappen. Harachiri Mercedes
Max Verstappen, 18 anni, sul podio (Ansa/Ap)

L’olandese Max Verstappen, alla sua prima gara sulla Red Bull, ha vinto il Gran Premio di Spagna, quinta prova del mondiale di Formula 1. A neanche 19 anni, li compirà a settembre, Verstappen è il più giovane pilota di sempre a mettere il suo nome nell’albo d’oro del massimo campionato automobilistico.

Secondo e terzo posto per le Ferrari di Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel mentre le due Mercedes si erano “autoeliminate” in un incidente nel primo giro.

Ai piedi del podio, la Red Bull di Daniel Ricciardo, che ha salvato il quarto posto nonostante una foratura al penultimo giro. Quinto posto per Valtteri Bottas con la Williams, sesto per Carlos Sainz jr con la Toro Rosso. A punti anche Sergio Perez con la Force India, settimo davanti a Felipe Massa con la Williams, Jenson Button con la McLaren e infine, decimo, Daniil Kvyat con la seconda Toro Rosso.

Marchionne: chance per noi, grazie a Mercedes… – “Dobbiamo migliorare per le prossime due gare, tornare a lavorare tutti insieme, non siamo ancora al punto necessario. Senza l’incidente delle Mercedes sarebbe stata una gara diversa e la Ferrari non sarebbe uscita così bene. Accetto il podio ma c’e’ da fare”. L’ad di Fca, Sergio Marchionne, commenta così il 2/o e 3/o posto Ferrari, alle spalle di Verstappen. “Quel che è successo alla Mercedes non ci voleva. Da un lato mi dispiace, ma ci dà una chance in chiave Mondiale dove possiamo ancora lottare fino in fondo”.

SUICIDIO MERCEDES – Subito fuori le due Mercedes nel Gp di Spagna di Formula 1. Partiti dalla prima fila, Hamilton e Rosberg hanno dato vita ad un immediato duello per la prima posizione: il tedesco ha preso la testa e quando Hamilton ha cercato di sorpassarlo sulla destra lo ha ‘chiuso’ provocandone un testa coda incontrollato ha messo fuori entrambi. E’ quindi intervenuta la safety car.

Dopo l’autoeliminazione delle due Mercedes e l’uscita di pista della safety car, la corsa è ripresa e vede in testa le Red Bull di Ricciardo e Verstappen, inseguite dalla Toro Rosso di Sainz e dalle due Ferrari di Vettel e Raikkonen.

“E’ una cosa davvero stupida, sono molto deluso. Provocare un incidente al primo giro per la prima posizione è assurdo. I piloti sono pagati per vincere la gare, non per comportarsi così”. Lo ha detto, a muso duro, il presidente della scuderia Mercedes, Niki Lauda, dopo l’incidente tra Hamilton e Rosberg dopo due curve del Gp di Spagna che ha eliminato entrambi dalla corsa. “Cosa dirò loro? Lo sentiranno”, ha aggiunto Lauda ai microfoni di Sky Sport.

Condividi

Rispondi