Ecco l'uomo sospettato di aver abbattuto l'MH17. Si chiama Igor Girkin, il "tiratore" dell'intelligence russa

Igor Girkin, il "tiratore"
SOSPETTATO Igor Girkin, detto “Strelkov”il tiratore

Potrebbe essere stato lui a dare due giorni fa l’ordine di abbattere l’aereo civile MH17 della Malaysia Airlines in Ucraina. Il suo nome è Igor Girkin detto anche “Strelkov” (il tiratore), colonnello a capo dei ribelli filorussi che operano a Donetsk, nell’Ucraina sud orientale. Kiev sospetta sia partito da lui l’ordine di sganciare il missile terra aria che ha abbattuto il velivolo uccidendo le 298 persone a bordo.

Classe 1970, Igor Girkin è un membro del Gru l’agenzia di intelligence militare russa, erede del Kgb. Patriota russo, volontario e amante della storia, ha combattuto in quasi tutti i fronti caldi dove la Russia ha inviato le sue truppe. Le guerre dell’ex Yugoslavia (Serbia e Bosnia) e le due guerre civili in Cecenia. Ha combattutto anche in Transnitria, a favore dell’indipendenza di questa regione in Moldavia. Esperienze militari, a detta dei suoi detrattori, che gli farebbe portare sul groppone della coscienza “centinaia di morti”. E’ un sorta di “mercenario”, un soldato che come tutti i soldati eseguono gli ordini e uccidono senza farsi tante domande né scrupoli.

Di Girkin il tiratore si parla in queste ore per via delle “provocazioni” lanciate proprio dal principale sospettato sul sito Rusvesna.

[flagallery gid=2]Provocazioni “choc” che “Shooter” ribadisce a più riprese. Igor – che pochi minuti dopo l’abbattimento del MH17 aveva postato su un social russo un video, poi cancellato , in cui esultava per aver abbattuto un velivolo militare dell’aviazione ucraina –  ha detto di aver ricevuto dai suoi uomini un primo rapporto sull’accaduto. “I corpi – racconta – erano privi di sangue, come se fossero morti alcuni giorni prima dello schianto”. La cabina di pilotaggio, invece, “era piena di sangue”. Un dettaglio che tuttavia potrebbe essere insussistente per via del fatto che l’aereo oltre a farmaci trasportava sacche di sangue probabilmente appartenenti agli scienziati presenti a bordo che stavano andando al convegno sull’Aids in Australia.

CHI E’ E CHE COSA FA IGOR (guarda il video in russo-english) [su_youtube url=”http://youtu.be/r2PQc8t8Ta4″]”Poi c’era un odore nauseabondo di cadaveri che è impossibile poter sentire dopo appena mezzora dalla morte, anche se fa molto caldo e giorno 17 luglio era nuvoloso, clima non caldo”.  Tesi che tuttavia non regge poiché l’esplosione in volo e il terribile impatto a terra ha in parte carbonizzato i corpi.

Afferma ancora Girkin che “le forze ucraine sono malvage e capaci di tutto. Non escludo niente, nemmeno possa trattarsi di una cospirazione a nostro danno”. Una cosa è per lui certa: “Non siamo stati noi ad abbattere l’MH17”. Sebbene le intercettazioni registrate lo smentiscano nettamente.

A meno di pensare un “complotto”, scientificamente orchestrato da Kiev, per addossare le responsabilità ai ribelli russi e incassare il sostegno dell’Occidente in una fase in cui Mosca, dopo l’annessione della Crimea, ne è uscita molto rafforzata, come rafforzato ne esce Vladimir Putin.

Rispondi