22 Aprile 2024

Arrestato pedofilo 40enne, aveva 8mila video di bambine e neonate

Correlati

Ripulivano le librette. Scoperta truffa da 500.000 euro. 7 arrestiLa polizia postale di Genova ha arrestato un uomo a cui è stato trovato in casa materiale pedopornografico. La polizia ha sequestrato 8 mila file molti dei quali meticolosamente catalogati per età delle bambine, alcune anche infanti, e per tipologia di video spesso particolarmente violenti.

L’arrestato è un operaio edile di 40 anni residente a Rapallo. L’uomo in passato ha subito una condanna per tentata rapina e violenza sessuale ai danni di alcune donne, di cui allora minorenne.

L’operaio era seguito da tempo dagli investigatori perché ritenuto un soggetto “a rischio” e perché trovato in possesso di materiale informatico illegale. Dopo vari servizi gli agenti hanno deciso per un controllo dell’abitazione ed hanno ottenuto il mandato di perquisizione. Una volta nell’appartamento la scoperta di quanto sospettavano, anche se non immaginavano di poter trovare così tanto materiale ora al vaglio degli investigatori.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Incidente nel Salernitano, conducente Suv positiva a droga e alcool

E' risultata positiva all'alcoltest ed anche alla cocaina, ma quest'ultima positività deve essere confermata da un controesame, la 31enne...

DALLA CALABRIA

Trovato morto uomo scomparso nel Cosentino

E' stato ritrovato cadavere, in una zona impervia del comune di Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, l'uomo di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)