Agguato a Napoli, la piccola Noemi è sveglia e respira da sola

Resta riservata la prognosi, ma la bimba migliora di giorno in giorno. Un proiettile le ha trapassato il polmone.

Carlomagno campagna Fiat Tipo Maggio 2019

Agguato a Napoli, la piccola Noemi è sveglia e respira da solaE’ sveglia, cosciente e presenta una buona motilità di tutti e quattro gli arti la piccola Noemi, la bambina di 4 anni gravemente ferita in un agguato camorristico a Napoli dieci giorni fa. Lo rende noto l’ospedale Santobono nell’ultimo bollettino.

La bambina respira spontaneamente ma necessita ancora di un supporto di ossigeno ad alti flussi, spiegano i medici. Proseguono gli esami diagnostici di routine, utili a monitorare l’evoluzione della condizione clinica della bimba.

Ringraziandoti per il seguito, sarebbe cosa gradita un MI PIACE sulla nostra nuova pagina di Facebook

I parametri vitali sono stabili e il quadro clinico appare stazionario. La prognosi resta comunque riservata. La bimba era stata colpita da un proiettile che le ha trapassato il polmone. A sparare sarebbe stato Armando Del Re, arrestato, che nell’agguato avrebbe ferito al gluteo la nonna di Noemi nonché il suo vero bersaglio, Salvatore Nurcaro.