4 Marzo 2024

Una marea umana a Bolzano contro il Green pass

Migliaia di persone si sono riunite a Prati del Talvera per protestare contro le restrizioni previste per chi non ha il discriminatorio certificato verde

Correlati

I manifestanti contrari al green pass, riuniti ai Prati del Talvera a Bolzano (Tgr)

Migliaia di persone hanno protestato domenica scorsa a Bolzano contro il Green pass e contro la vaccinazione sperimentale. I manifestanti si sono riuniti a Prati del Talvera contro le restrizioni previste per chi non ha la certificazione verde che è fortemente discriminatoria nei confronti di chi non vuole sottoporsi a trattamenti sanitari come i vaccini o i tamponi.

Diversi gli slogan urlati dai manifestanti, da “libertà, libertà”, a “libera scelta” a “stop dittatura” fino a “la mia salute non è in vendita”, per citarne solo alcuni.

Tra gli ospiti sostenitori locali noti dei contrari al vaccino, come l’avvocato altoatesina Renate Holzeisen, o figure nazionali, come l’odontoiatra Andrea Stramezzi, inventore di un mix di farmaci per curare il virus da casa e al centro, per questo motivo, di un caso nazionale.

Oggetto di forti contestazioni la misura che dal primo settembre vieta, a chi non ha il green pass, di prendere mezzi a lunga percorrenza, come aerei o treni. In un’altra manifestazione in stazione indetta qualche giorno dopo c’erano pochi partecipanti, una notizia rimbalzata subito nei tg di regime, mentre la notizia della marea umana, come mostra la foto postata da Rai News (locale), non è passata nei media nazionali mainstream.

Tra gli organizzatori della protesta di domenica al Talvera l’associazione Genitori attivi di Bolzano, La mia salute non è in vendita, Insieme Adum e i Comitati cittadini liberi e liberi pensatori. Nei prossimi giorni sono attese altre imponenti manifestazioni anti green pass nelle principali città italiane.

Già lo scorso 24 luglio qualche migliaia di persone si era radunata nel centro storico di  Bolzano per protestare contro la certificazione verde. Una protesta indetta sui social media con lo slogan “Fuer Demokratie” (Per la Democrazia).

“No obbligo vaccinale, no green pass” si leggeva, tra l’altro, sugli striscioni. Sul palco, come domenica scorsa, era intervenuta anche l’avv. Renate Holzeisen, legale di sanitari in Alto  Adige che rifiutano la vaccinazione sperimentale.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Analista media russo: “L’Occidente fa sua la sconfitta dell’Ucraina”

"Sta diventando sempre più chiaro che l’errore principale dell’Occidente non è stato nemmeno il tentativo di sconfiggere la Russia in Ucraina (cioè la scommessa di mantenere Kiev nella propria orbita), ma piuttosto equiparare la vittoria della Russia alla propria sconfitta"

DALLA CALABRIA

Locride, maxi sequestro di droga e armi da parte dei carabinieri

L’arsenale e l'ingente quantitativo di stupefacente erano occultati in parte all’interno di un’intercapedine creata ad hoc nel sottotetto di un’abitazione. Arrestata una persona

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)