27 Gennaio 2022

CDC: Negli Usa dopo il vaccino ai bambini spuntano i primi casi di miocardite

"Una follia vaccinare i bimbi, sono soggetti in via di sviluppo e hanno un sistema immunitario solido per cui si difendono bene dai virus", affermano alcuni esperti non allineati alla narrativa unica di governo e Big Pharma

Stessa categoria

Il Centro per la prevenzione delle malattie statunitense (CDC) ha dichiarato ieri di aver ricevuto segnalazioni di otto casi di miocardite, un tipo di infiammazione del cuore, in bambini di età compresa tra 5 e 11 anni che hanno ricevuto il vaccino Pfizer contro il covid19.

Il CDC finora non ha detto se ci sia un legame tra i casi di miocardite e il vaccino, né ha rivelato il tasso di miocardite nella fascia di età senza vaccinazione.

I casi sono stati segnalati nel sistema di segnalazione degli eventi avversi del vaccino degli Stati Uniti e presentati dal CDC a un gruppo di suoi consulenti esperti.

Intanto in Italia si procede a ritmo serrato nel vaccinare i bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni. In diverse regioni è iniziata la campagna vaccinale, mentre in tv c’è una propaganda martellante.

“Una follia vaccinare i bimbi, sono soggetti in via di sviluppo e hanno un sistema immunitario solido per cui si difendono bene dal virus”, affermano alcuni esperti non allineati alla narrativa unica di governo e Big Pharma, mentre una Commissione medica indipendente ha elencato nei giorni scorsi sedici motivi per dire NO alla vaccinazione dei bambini, avvertendo i genitori, evidentemente terrorizzati dalle campagne mediatiche, di stare molto attenti a prestare il proprio consenso a vaccinare i loro figli.

Dai dati dell’Iss al 5 ottobre 2021, come mostra il grafico, in due anni sono 35 i decessi nella fascia di età che va da 0 a 19 anni. Praticamente zero. Erano – va detto – tutti soggetti con gravissime patologie rare che però al tampone sono risultati positivi e sono ricaduti nel calderone dei decessi per covid.

Il tasso di mortalità complessivo al 5 ottobre 2021 (Fonte ISS)

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Licata, uccide 4 familiari tra cui due nipotini, poi tenta il suicidio

La strage sarebbe stata originata da una lite in famiglia per motivi di interesse legati alla suddivisione di alcuni terreni dove coltivano carciofi

Covid, il Tar annulla la circolare del ministero sulla “vigilante attesa”

Il tribunale amministrativo del Lazio annulla la circolare di Speranza e accoglie il ricorso firmato dal presidente del Comitato Cura Domiciliare Covid-19, avvocato Erich Grimaldi, e dall'avvocato Valentina Piraino

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER