31 Gennaio 2023

Altri 4 adolescenti morti negli ultimi giorni: “Malori improvvisi”

Correlati

Una adolescente di 14 anni, Katia Spataro, di Palermo, è morta nel sonno a causa di un malore. Il decesso è avvenuto lo scorso 30 gennaio. A detta della zia, la scorsa estate la ragazzina era stata vaccinata con le due dosi.

La famiglia ora chiede giustizia, per cercare di capire cosa sia successo davvero a quella ragazza sempre allegra e solare che aveva iniziato a manifestare sintomi allarmanti dopo essersi sottoposta alla vaccinazione anti-Covid.

Valentina Serranò, responsabile della comunicazione di Italexit Sicilia (citata dal sito), il partito fondato dal senatore Gianluigi Paragone, ha intervistato Anna Maria Meli, zia di Katia, che ha ricostruito il dramma della nipote, scomparsa il 30 gennaio 2022: “Era andata a riposare nella sua cameretta dopo aver manifestato un malessere, senza più svegliarsi. Ad agosto la ragazza, con il consenso della famiglia, aveva deciso di sottoporsi a vaccinazione, per poi effettuare un’altra inoculazione a settembre”.

Il decesso di Katia Spataro, per citarne solo alcuni, segue quello di Carlo Alberto Conte, il bambino padovano di 12 anni colto da malore domenica 23 gennaio durante una gara di corsa campestre a Vittorio Veneto (Treviso). Dopo qualche giorno in ospedale il ragazzino purtroppo non ce l’ha fatta. È stato dichiarato morto all’ospedale di Treviso.

Il piccolo domenica scorsa era stato colto da malore poco prima di concludere la gara podistica. Il 30 gennaio – scrive il Gazzettino – si sono svolti i funerali dopo che la procura ha restituito la salma ai genitori. Carlo Alberto era definito un “piccolo atleta”, tesserato con le Fiamme Oro di Padova e aveva superato la visita medica di idoneità sportiva lo scorso novembre.

Sempre il 26 gennaio, un’altra ragazzina di 13 anni, Patrizia Calvino, conosciuta da tutti come Patty, di Giugliano (Napoli), è morta per un malore improvviso. “Una ragazza in gamba, sempre solare, Patrizia era conosciuta e voluta bene da tutti. Come riportato da ‘Il Meridiano’ e ‘Il Roma’, non è noto il motivo della scomparsa. Sono tanti i messaggi d’affetto per la piccola. La piccola lascia il papà Vincenzo e la sorella Raffaella”.

Il 27 gennaio un’altra dodicenne di Catania, di nome Bianca, si è sentita male in una classe dell’istituto comprensivo “Cavour”. La ragazzina ha avuto un improvviso arresto cardiaco. Trasportata d’urgenza all’ospedale Garibaldi di Nesima – scrive la Sicilia – i medici hanno fatto di tutto per strapparla alla morte, ma purtroppo senza riuscirci. I suoi genitori hanno autorizzato l’espianto degli organi.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Messina Denaro, perquisita la casa dell’ex amante del boss

Perquisite le abitazioni di Maria Mesi e del fratello Francesco, già coinvolti in una inchiesta perché ritenuti fiancheggiatori del capomafia

DALLA CALABRIA

Elezioni provinciali a Vibo, L’Andolina (centrodestra) è il nuovo presidente

Il sindaco di Zambrone - nelle elezioni in cui partecipano solo amministratori e consiglieri comunali -, è stato eletto con il 57,65% dei voti, battendo il candidato del centrosinistra, sostenuto anche dal Terzo polo, Giuseppe Condello, sindaco di San Nicola da Crissa, che si è fermato al 42,35%.

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER