Reggio, trovati ordigni contro il G7 nei pressi del “Lido della Polizia”


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

ordigni artigianali Fai Lido RC Ieri sera, personale della Questura di Reggio Calabria, durante il consueto servizio di controllo del territorio, ha rinvenuto in via Provinciale Pentimele di Reggio Calabria, nei pressi del Lido della Polizia di Stato, ancora chiuso al pubblico, due ordigni rudimentali.

Il primo era avvolto da carta da imballaggio con impresso la scritta in colore rosso “G7 morite” ed il simbolo del FAI (Federazione Anarchica Informale), il secondo fabbricato artigianalmente con 2 artifizi pirotecnici, collegati tra loro con una miccia e nastrati intorno ad una bomboletta di gas del tipo ricarica accendini, con la scritta “G7” ed il simbolo FAI.

Immediato è stato l’intervento delle Volanti che hanno messo in sicurezza l’intera area impedendone il transito ad automobilisti e passanti. Successivamente l’artificiere della Polizia di Stato del XII Reparto Mobile di Reggio Calabria ha disinnescato i due ordigni.

Lido Ps E’ tutt’ora in corso l’attività info-investigativa da parte della Digos e della Polizia Scientifica finalizzata all’individuazione dei responsabili.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER