Stampata in Calabria la prima Bibbia ebraica

Carlomagno campagna Nuovo Stelvio 10 Maggio 2018

Bibbia ebraicaSolo un italiano su 100 mila sa che la prima bibbia ebraica fu stampata in Italia, precisamente a Reggio Calabria nel 1475 dal tipografo di Avrhaham ben Garton, e che ora questo preziosissimo volume si trova custodito a Parma nella Biblioteca Palatina.

Lo rivela un sondaggio online reso noto dal portale “Spot and Web” in vista dell’evento “Il cuore calabro dell’ebraismo”, in programma domenica 3 settembre a Santa Maria del Cedro alla presenza di rappresentanti della comunità ebraica e di numerosi rabbini per l’importante ricorrenza della di “Sukkòth” (Festa delle capanne).

Sono tante, e diffuse nella regione, le destinazioni d’interesse ebraico: dai resti della sinagoga di Bova Marina alla presenza di un’antica giudecca a Nicotera. Tracce della presenza ebraica si rivelano nella toponomastica e non solo, anche a Cosenza, Carpanzano, Scigliano, Rogliano, Santa Severina, Tiriolo, Isola Capo Rizzuto, Caulonia, Caccuri, Castrovillari, Corigliano e Rossano.