Cattura Morabito, il plauso del ministro dell’Interno Minniti

Carlomagno Alfa Romeo Giulia giugno 2018
Minniti Calabria Carabinieri
Il ministro dell’Interno Minniti con il comandante dell’Arma Del Sette all’inaugurazione del nuovo Gruppo Carabinieri in Calabria

“L’azione dello Stato contro la criminalità organizzata ha conseguito un altro importante risultato con l’arresto avvenuto a Punta dell’Este, in Uruguay, di Rocco Morabito, ricercato dal 1994 in ambito internazionale e inserito nell’elenco dei latitanti più pericolosi, perché già condannato per associazione di tipo mafioso, traffico di sostanze stupefacenti e altri gravi reati”.

Con queste parole il ministro dell’Interno Marco Minniti si è complimentato con il capo della Polizia Franco Gabrielli e il comandante generale dell’Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette dopo la cattura a Montevideo del superlatitante Rocco Morabito.

“L’arresto di Morabito, – prosegue il ministro – elemento di spicco dell’omonima cosca di Africo Nuovo e ritenuto il numero uno dei ricercati appartenenti alla ‘ndrangheta, è il risultato dell’ottima attività di cooperazione investigativa internazionale tra la Polizia uruguaiana e il dipartimento della pubblica sicurezza italiano, attraverso i rispettivi ufficiali di collegamento, che hanno consentito l’accertamento della vera identità del latitante, con il coordinamento della procura della Repubblica di Reggio Calabria”.