Ufficio di presidenza Calabria, esulta Magorno: “Inizia la seconda fase”

Carlomagno campagna Nuovo Stelvio 10 Maggio 2018
Magorno Oliverio
Magorno con Oliverio

“L’elezione a larga maggioranza dell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale, scaturita nella conferma di Nicola Irto nella carica più importante di palazzo Campanella e nella composizione delle altre postazioni, rappresenta un passaggio significativo della vita della legislatura regionale, consumato nel pieno rispetto delle diverse componenti del Consiglio e di un sovraordinato principio di democrazia dell’assemblea”. Lo dice il segretario del Pd Calabria, Ernesto Magorno dopo l’elezione del nuovo ufficio di presidenza del consiglio regionale della Calabria.

“Da oggi – così come ha sottolineato il presidente della Regione Mario Oliverio – ha inizio una seconda fase della legislatura, che vivrà un momento assai significativo nella importante iniziativa in programma nei prossimi giorni all’Unical e che vedrà protagonisti – spiega Magorno – insieme i rappresentanti istituzionali della Calabria e molti ministri del Governo”.

“Ecco perché – secondo il parlamentare dem – l’elezione dell’Ufficio di presidenza del Consiglio, avvenuta oggi, assume un valore politico rilevante e decisivo per il proseguo del cammino istituzionale della Regione.
Il Partito democratico ha saputo dare dimostrazione di essere una forza solida e compatta e di rispondere alle proprie prerogative di partito al governo della Regione”.

“Ai neo eletti – dice ancora il segretario del Pd calabrese – giungano i migliori auguri di buon lavoro da parte dell’intero partito, con l’impegno a proseguire nel solco dell’operosità e del confronto costruttivo così come accaduto – ad esempio – in occasione della festa regionale dell’Unità appena conclusa e come accadrà nell’ormai imminente campagna congressuale, che interesserà le federazioni provinciali e i circoli. Proprio oggi, infatti, la direzione regionale del partito – conclude – ha approvato all’unanimità il regolamento congressuale, passaggio fondamentale e che dà ufficialmente il via alla stagione dei congressi in Calabria”.