Sacal “senza soldi” vinse gara per scali calabresi. Appello a Cosenza per salvarla

Carlomagno campagna Nuovo Stelvio 10 Maggio 2018
Salvatore De Biase
Salvatore De Biase

Il presidente del Consiglio comunale di Lamezia Terme, Salvatore De Biase (Forza Italia), ha proposto la convocazione di un’Assise cittadina per discutere della ricapitalizzazione della Sacal, la società che gestisce lo scalo di Lamezia e nei mesi scorsi ha vinto la gara Enac per la gestione degli aeroporti di Reggio e Crotone. De Biase, che chiama a raccolta i sindaci del lametino, si rivolge a tutti i primi cittadini calabresi, compresi i sindaci di Cosenza e Rende, Occhiuto e Manna.

“Una richiesta – è scritto in una nota – che nasce dall’appello lanciato dal sindaco Paolo Mascaro nel corso dell’ultimo assise cittadina e sostenuto dall’intero Consiglio comunale, che è quello di sensibilizzare tutti i Comuni dell’area centrale della Calabria, compresa l’area di Cosenza-Rende, al fine di procedere, anche con piccole quote, alla ricapitalizzazione entro la data prevista del 31 ottobre 2017”.

“Per il ruolo che rappresento – afferma Salvatore De Biase – non posso esimermi di affiancare la proposta del sindaco Mascaro, invocando la disponibilità anche da parte dell’Unione dei Comuni di Monte Contessa, assieme a quelli dell’Unione dei Comuni Ma.Re.-Monti, da Temesa a Terina”.

“Condividiamo la posizione del sindaco e dell’intero Consiglio comunale quando si afferma il principio sacrosanto di ribadire la centralità dell’aeroporto di Lamezia Terme, nel contesto del sistema trasporti regionale, così come è fondamentale la realizzazione dell’aerostazione, per favorire lo sviluppo dell’aeroporto, che non può prescindere dalla salvaguardia di tutti i lavoratori a tempo determinato sia Sacal e sia Sacal Gh”.

“Nel contesto – spiega ancora l’esponente politico – occorre avere gli occhi ben aperti nell’osservare il necessario piano industriale, che riguarda gli aeroporti di Reggio Calabria quanto quello di Crotone, proprio per evitare appesantimenti ed osservare la sostenibilità economia e finanziaria. Il dibattito avuto in Consiglio comunale non ha tralasciato nulla, così come la puntuale e curata è stata l’esposizione dei fatti complessivi aeroportuali, offerta nella relazione dal rappresentante del comune in Sacal, ing. Manlio Guadagnuolo, che è stata apprezzata e ben documentata, segno di un’attenta e puntuale verifica di tutti gli eventi posti in essere e a tutela del futuro dell’aeroporto di Lamezia Terme per la Calabria”.

Sacal Spa è la società che ha battuto tutti gli altri concorrenti per la gestione degli aeroporti di Crotone e Reggio Calabria. L’Enac, nell’affidamento della gara, in base alla documentazione prodotta da Sacal, ha probabilmente ritenuto che la società fosse solida ed economicamente in grado di far fronte ai gravosi impegni che la gestione di ben tre aeroporti può comportare.