Crotone, Zenga in panchina contro il Sassuolo. Entusiasmo tra i tifosi

Carlomagno Nuova Jeep Compass Aprile 2021
Walter Zenga e Gianni Vrenna prima della conferenza stampa di presentazione a Crotone
Stretta di mano tra Walter Zenga e Gianni Vrenna prima della conferenza stampa di presentazione a Crotone

CROTONE – Grande accoglienza per il nuovo allenatore del Crotone Walter Zenga questa sera allo stadio Ezio Scida di Crotone. Alcune centinaia di tifosi hanno occupato la curva Sud “Giorgio Manzulli” e hanno accolto il nuovo tecnico con striscioni, bandiere, fumogeni e cori. Un grande entusiasmo che ha commosso Zenga e il presidente Gianni Vrenna che con gli occhi lucidi hanno preso la strada verso la sala stampa per la conferenza di presentazione.

“Il Crotone è una famiglia e questa è stata la mia prima impressione dopo aver incontrato la dirigenza. Ho avuto una accoglienza straordinaria e sono sicuro che faremo bene, dobbiamo impegnarci ogni giorno e lavorare sodo”, così ha parlato il neo allenatore del Crotone dopo aver incontrato la dirigenza al completo. Assente solo il direttore generale Raffaele Vrenna che è dovuto restare a Milano per impegni in Lega Serie A.

“La salvezza è il nostro obiettivo – ha detto Zenga – ed il Crotone ha una precisa identità che non bisogna modificare. La situazione non è drammatica. C’è stato uno scossone che forse ha destabilizzato l’ambiente. Ci metteremo al lavoro per ricompattare il gruppo e per mantenere la categoria”.

Il neotecnico, che domenica sarà in panchina a Reggio Emilia contro il Sassuolo, ha voluto ringraziare Davide Nicola “per il lavoro straordinario che ha fatto qui e che non sarà mai dimenticato: il mio desiderio è fare lo stesso”. Zenga annuncia che i moduli su cui è impostata la squadra non saranno stravolti: “Subentrare in panchina significa farlo con normalità, senza cercare alchimie strane. Per questo non ci sarà alcuno stravolgimento”.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb
Seguici anche su TELEGRAM