Inter Crotone 1-1, punto strameritato per i calabresi

Carlomagno campagna ottobre 2018
Andrea Barberis esulta dopo il gol del pareggio del Crotone contro l'Inter
Andrea Barberis esulta dopo il gol del pareggio del Crotone contro l’Inter (Ansa)

Finisce in parità, 1-1, a San Siro, la sfida tra Inter e Crotone nell’anticipo di Serie A. La squadra di Spalletti al termine della gara viene fischiata dai tifosi nerazzurri che riservano invece appalusi al loro ex beniamino Walter Zenga, tecnico di un Crotone che al Meazza non sfigura, anzi, ma strappa un punto prezioso portandosi a quota 20 in classifica.

Il Crotone va sotto contro l’Inter al 23′ con Eder, ma reagisce e si rende pericoloso più volte. Gli squali al 60′ agganciano l’Inter con Barberis e alla fine ha anche la chances di vincere la partita.

Nella prima mezzora corner e colpo di testa dell’italo-brasiliano, che supera Cordaz grazie anche a un rimpallo su Martella! L’Inter sblocca il risultato proprio quando il Crotone sembrava aver preso le misure e San Siro iniziava a rumoreggiare.

Nella ripresa l’Inter si fa bucare centralmente dalla bella combinazione dei giocatori del Crotone: Barberis si presenta in area, vince un rimpallo e fredda Handanovic. Pareggio meritato quello degli squali, che hanno cominciato alla grande il secondo tempo. Inter in difficoltà e incapace di velocizzare l’azione.

Walter Zenga saluti i tifosi a San Siro dopo Inter Crotone
Walter Zenga saluti i tifosi nerazzurri a San Siro dopo Inter-Crotone (Ansa)

Una gara giocata col cuore e grande intelligenza da Cordaz e compagni che tornano in Calabria più motivati che mai. Prima della partita osservato un minuto di silenzio in ricorso di Azeglio Vicini, l’ex ct della Nazionale scomparso qualche giorno fa.

Domani lo scontro diretto Cagliari-Spal, in zona retrocessione, gara che interessa anche i calabresi. Il Crotone sabato prossimo giocherà allo Scida contro l’Atalanta.

Tabellino

INTER: Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Dalbert (74’ Cancelo); Borja Valero, Vecino; Candreva (64’ Rafinha), Brozovic (77’ Karamoh), Perisic; Eder. A disp.: Padelli (GK), Berni (GK), Lisandro Lopez, Gagliardini, Ranocchia, Santon, Emmers, Pinamonti. All. Spalletti

CROTONE: Cordaz; Faraoni (84’ Simić), Ceccherini, Capuano, Martella (58’ Pavlovic); Barberis, Mandragora, Benali; Ricci, Trotta (77’ Stoian), Nalini. A disp.: Festa (GK), Rohden, Izco, Suljic, Budimir, Zanellato, Crociata, Ajeti, Simy. All. Zenga

Arbitro: Orsato di Schio
Reti: 23’ Eder (I), 60’ Barberis (C)
Ammoniti: 28’ Mandragora (C), 80’ Benali (C)