‘Ndrangheta, catturato a Monaco il latitante Vincenzo Militano

Vincenzo Militano
Vincenzo Militano

I carabinieri di Palmi e Reggio Calabria e la Polizia tedesca hanno localizzato e arrestato a a Monaco di Baviera Vincenzo Militano, di 29 anni, ritenuto vicino alla cosca di ‘ndrangheta “Gallico”.

L’uomo era ricercato dall’ottobre 2017 allorquando era riuscito a sfuggire al provvedimento di arresto emesso a giugno dello scorso anni dal gip presso il Tribunale di Palmi, Dionisio Pantano, a seguito di richiesta avanzata dal pm della locale procura Anna Pensabene, sulle risultanze d’indagine per il reato di tentata estorsione in concorso.

L’identificazione, l’individuazione e la successiva cattura giungono all’esito di un’intensa attività info-investigativa iniziata nel mese di ottobre 2017 dai militari della Compagnia di Palmi, nel corso della quale è stato possibile accertare che i familiari di Militano fossero in procinto di lasciare il territorio italiano per andare a trovare il ricercato in Germania.

Da qui il contestuale servizio di pedinamento dei familiari da parte dei militari in costante raccordo info-operativo con la Direzione delle investigazioni criminali della Polizia tedesca, che, nella giornata di venerdì, ha permesso di localizzarlo e arrestarlo nei pressi dell’aeroporto di Monaco di Baviera. Militano, al termine delle formalità di rito, è stato messo a disposizione dell’autorità giudiziaria tedesca, che ha convalidato l’arresto nelle more dell’avvio delle procedure di estradizione dell’arrestato in Italia.