Boom del M5S in Calabria: oltre il 42%. Bene la Lega, Pd al 14

Carlomagno campagna ottobre 2018
Boom del M5S in Calabria: oltre il 42%. Bene la Lega, Pd al 14
Luigi Di Maio (Ansa)

Il M5S è il primo partito in Calabria. Secondo i dati del ministero dell’Interno, quando sono state scrutinate 2.109 sezioni su 2.416 alla Camera i pentastellati sono al 42,95% (al Senato 43,26). All’uninominale della Camera “Calabria 1”, in 368 collegi su 1152 i grillini sfiorano il 50%.

La Lega di Salvini ottiene un ottimo risultato attestandosi attorno al 5,63% (non c’era nel 2013), mentre Forza Italia è primo partito della coalizione di centrodestra con il 20,49. Il raggruppamento di destra è al 32,45%, con Salvini che supera Fratelli d’Italia della Meloni, poco sopra il 4 percento.

Il Centrosinistra come coalizione viaggia attorno al 17%, con il Pd che registra un crollo vertiginoso: 14,31, e qualche decimale in più a palazzo Madama. Liberi e uguali si attesta al 2,91, meno al Senato. L’affluenza è stata del 63,71%. Nel 2013 era del contro il 63,01.

Questi gli eletti nei vari collegi uninominali: nessun Pd

CAMERA – D’Ippolito (M5S) a Catanzaro; Ferro (centrodestra) a Vibo; Barbuto (M5S) a Crotone; Dieni (M5S) a Reggio Calabria; Orrico (M5S) a Cosenza; Cannizzaro (centrodestra) a Gioia Tauro; Sapia (M5S) a Corigliano); Misiti (M5S) a Castrovillari.  SENATO – Vono (M5S) a Catanzaro; Corrado (M5S) a Crotone; Morra (M5S) a Cosenza; Siclari (centrodestra) a Reggio Calabria.