Crac Fondazione Calabresi nel Mondo, sequestro a tre indagati

Carlomagno campagna Fiat Tipo Maggio 2019

sequestri per fondi calabresi nel mondoI Carabinieri del nucleo investigativo di Catanzaro, stanno dando esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo nel capoluogo, a Lamezia Terme e a Roma, nei confronti di 3 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di abuso d’ufficio, falsità ideologica e peculato.

AI LETTORIPrima di proseguire la lettura, sarebbe cosa gradita un MI PIACE sulla nostra nuova pagina di Facebook. Ci vuole un secondo :-)



Il provvedimento è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Catanzaro su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Le indagini, che si inquadrano nell’ambito dell’attività volta al contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione, hanno permesso di acclarare la responsabilità degli indagati in merito alla presunta distrazione di fondi comunitari destinati alla Fondazione Calabresi nel Mondo, ente in house della Regione Calabria, attualmente sottoposta a procedura di liquidazione nonché individuare l’illecita locazione di un locale avente sede a Roma.

Secondo le prime informazioni sarebbe indagato l’ex presidente della Fondazione Calabresi nel Mondo, Pino Galati.