Guardavalle, tenta di uccidere il vicino per il barbecue

Prima di pranzo, forse per contrasti di vicinato, un uomo ha sparato all'ex vicesindaco del paese. Ora è piantonato in ospedale. Grave l'esponente politico

Carlomagno Jeep Compass Febbraio 2021
vicesindaco Giuseppe Tedesco
LA VITTIMA – Giuseppe Tedesco, ex vicesindaco di Guardavalle

Ha sparato fucilate dal balcone di casa verso il suo coinquilino perché gli dava fastidio il fumo del barbecue ma mentre sparava al suo “obiettivo”, probabilmente per la furia, si è ferito in modo grave anche lui.

Ha dell’incredibile quanto è successo poco prima dell’ora di pranzo di Pasquetta in via Nenni, a Guardavalle, centro in provincia di Catanzaro, dove un incensurato sessantenne, Domenico Perronace, ha imbracciato il fucile, si è affacciato dal terrazzo di casa e ha premuto più volte il grilletto col mirino puntato su Giuseppe Tedesco, ex vicesindaco 62enne di Guardavalle che si trovava nel suo giardino con parenti e amici, tra cui bambini, mentre stava preparando il barbecue per il pranzo della Pasquetta, poi si è sparato da solo non si sa bene se per errore o perché voleva suicidarsi dopo essersi reso conto di ciò che aveva appena fatto.

Sul posto sono giunti i carabinieri della locale stazione che han trovato Tedesco in gravi condizioni, ferito al torace e alla spalla. Per lui è stato necessario l’intervento dell’eliambulanza che lo ha trasportato in codice rosso al Pugliese di Catanzaro.

Intanto i militari, con un funzionario di polizia libero dal servizio che si trovava sul posto, hanno provveduto a cinturare la casa da cui provenivano gli spari. Nel piazzale di quell’abitazione i carabinieri hanno individuato il presunto responsabile, Domenico Perronace, che in quel momento si trovava all’interno della sua auto.

I militari dopo una trattativa con l’uomo, sono riusciti a recuperare la pistola che aveva addosso, ma nello stesso tempo si sono accorti che lo sparatore presentava una ferita da arma da fuoco al torace. È stato dunque necessario anche per lui l’intervento del 118 che lo ha trasportato in ospedale, sempre in codice rosso.

I carabinieri del nucleo investigativo di Catanzaro unitamente ai colleghi del nucleo operativo della Compagnia di Soverato, dopo un successivo sopralluogo nella casa di Perronace hanno potuto appurare che il presunto autore dopo aver sparato dal balcone con un fucile, si era sparato mentre si trovava nella sala da pranzo della sua abitazione e solo dopo era sceso in strada per entrare nella sua auto, probabilmente per recarsi al pronto soccorso.

Le armi rinvenute in casa dell’uomo erano tutte regolarmente detenute, ma nel contempo è stata rinvenuta una pistola con matricola abrasa. I due feriti, Tedesco e il presunto sparatore, operati dai medici dell’ospedale Pugliese, sono in prognosi riservata. Domenico Perronace è piantonato dai carabinieri in stato di arresto con l’accusa di tentato omicidio.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb
Seguici anche su TELEGRAM