Viola domicilio di un anziano, arrestata badante


Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb

Agenti delle Volanti della Questura di Reggio Calabria, hanno arrestato una badante, L.I., di 51 anni, accusata di violazione di domicilio continuata ed aggravata dalla violenza sulle cose.

Tempo addietro la donna, una cittadina georgiana, era stata chiamata a svolgere i lavori domestici presso l’abitazione di un uomo rimasto solo. I rapporti tra i due, ultimamente, si erano improvvisamente incrinati poiché, in diverse occasioni, la donna avrebbe usato toni minacciosi ed arroganti verso il datore di lavoro approfittando della condizione di solitudine e di necessità dell’uomo.

La “governante” ha iniziato a non svolgere regolarmente i lavori in casa, ha danneggiato il mobilio e l’arredo cercando, finanche, di convincere il padrone di casa a vendere l’abitazione per poi appropriarsi di una parte del ricavato per acquistare una casa in Georgia.

Per tutti questi motivi, l’uomo ha deciso di interrompere ogni rapporto lavorativo con la donna, invitandola, tra l’altro, a lasciare immediatamente un’abitazione di sua proprietà dove questa, intanto, era andata a vivere stabilmente.

Dei fatti l’uomo ha sporto regolare querela contro la donna, ottenendo l’immediato allontanamento da quella casa, provvedendo tempestivamente alla sostituzione delle serrature del portone di ingresso mediante l’applicazione di alcuni lucchetti di sicurezza. Nello stesso giorno, però, la donna è tornata presso l’abitazione e, contro la volontà del proprietario di casa, si è introdotta in casa rompendo il lucchetto. A questo punto, personale della Squadra Volanti ha arrestato la donna per il reato di violazione di domicilio.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb