Festa rumena a Belmonte Calabro coi viaggiatori sul fuoco

L’evento, in programma il 6 maggio nel piazzale dei Cappuccini del borgo cosentino, rientra nel progetto “Ex convento” ideato e promosso dall’associazione "I Frati"

Carlomagno campagna ottobre 2018

viaggiatori sul fuoco festa rumenaFesta rumena a Belmonte Calabro (Cosenza) nell’ambito del progetto “Ex convento” ideato e promosso dall’associazione “I Frati”. L’evento è in programma per domenica prossima, 6 maggio 2018, nel piazzale dei Cappuccini del suggestivo borgo del Tirreno cosentino; la festa rumena sarà la prima manifestazione pubblica di “Viaggiatori sul fuoco – canto senza fine”, il percorso progettuale che ha vinto il bando MigrArti – la cultura unisce 2018 del Mibact (ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo).

Si tratta di un cammino di conoscenza e di formazione “dedicato alla pluralità delle culture presenti nel nostro territorio che pur essendo considerato periferico è un crocevia di popoli, allo sviluppo del dialogo interculturale, al contrasto alle discriminazioni” spiegano Stefano Cuzzocrea e Paola Scialis, gli operatori culturali che stanno portando avanti il percorso progettuale iniziato il mese scorso con i laboratori didattici realizzati con gli alunni dell’istituto comprensivo di Belmonte.

“Un progetto di teatro di comunità – evidenziano ancora Scialis e Cuzzocrea – che lavora sull’appartenenza a un territorio e a una cultura d’origine, sulla condizione di chi arriva e risiede in una ‘nuova terra’, sul prendersi cura di una terra comune”.La festa di domenica sarà uno scambio tra la cultura rumena e quella calabrese che spazierà dal cinema, al cibo alla musica: quello che gli organizzatori definiscono ‘un baratto che apre alla conoscenza’.

La festa inizierà alle 18 con la proiezione di un’opera della filmografia rumena (grazie alla collaborazione di associazione ProCultura – RoArte). Alle 20.30 è prevista la cena (a pagamento) con pietanze rumene e calabresi. Il ricavato sarà a sostegno del progetto ed in particolare dell’evento finale in programma per il mese prossimo. Le danze inizieranno a partire dalle 21.30 in poi; sarà totale la mescolanza dei classici ritmi calabresi con quelli della Romania.

Partner del progetto sono:  Dacia comunità rumena Calabria, Arci nazionale, Arci Calabria, Arci Rocca Bernarda, Piccola compagnia Palazzo Tavoli, istituto comprensivo statale di Belmonte Calabro, Comune di Belmonte Calabro, Comune di San Pietro in Amantea, Progetto Sprar Roccabernarda, Cas Longobardi, Radio Barrio