Droga, arma e Maserati rubata, arrestato figlio boss ergastolano

Carlomagno Fiat City Car elettrtica Maggio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

hashish sergi domenicoLa Squadra mobile di Milano ha arrestato a Corsico Domenico Sergi, incensurato di 32 anni figlio di Francesco Sergi, di Platì (Reggio Calabria), classe ’56, condannato all’ergastolo in regime di 416 bis per omicidio, sequestro di persona, associazione mafiosa, traffico di droga e altri reati. Il giovane è inoltre nipote acquisito di Antonio Papalia, fratello dello storico boss della ‘ndrangheta, Rocco Papalia.

Le accuse per il 32enne sono di detenzione di 5 chili di hashish, riciclaggio di una Maserati Gran Turismo rubata a una società di noleggio e possesso di una pistola risultata sottratta a un agente della Polizia locale della Bergamasca.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Gli investigatori della Squadra mobile, diretti da Lorenzo Bucossi, hanno trovato l’arma (con 17 cartucce e 2 caricatori) nascosta in dei guanti all’interno di un box a Corsico, mentre l’auto è stata rintracciata davanti alla casa della sorella a Buccinasco.

Fratello e sorella risultano titolari di una carrozzeria a Buccinasco che, secondo gli investigatori, sarebbe stata usata come base per lo spaccio e per lavorare sulle auto rubate da inviare all’estero.

Nell’ambito della stessa inchiesta della Dda milanese i poliziotti hanno eseguito ieri diverse perquisizioni nei confronti di altrettanti indagati per i reati di riciclaggio in concorso e associazione finalizzata al traffico di stupefacenti.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM