Bene il Crotone con la Lazio ma (strano) tre rivali vincono fuori casa

Carlomagno Panda Settembre 2018
Il gol del pareggio di Savic in Crotone Lazio
Il gol del pareggio di Savic in Crotone Lazio (Ansa)

Il Crotone ha pareggiato 2-2 in casa con la Lazio nella penultima di campionato di serie A che vede i calabresi scivolare al terz’ultimo posto insieme alla Spal, con 35 punti. Una posizione determinata dalle incredibili vittorie fuori casa di Cagliari, Udinese e Chievo.

La sfida salvezza è comunque aperta, ma il Crotone dovrà per forza fare risultato a Napoli, praticamente già fuori dalla corsa scudetto. Alla Juventus stasera con la Roma basta un punto per il settimo titolo consecutivo, mentre i partenopei sono impegnati a Genova conto la Samp.

I rossoblù subiscono lo svantaggio al 17′ del primo tempo con Lulic, che neutralizza un calcio di rigore dal Crotone abbastanza contestato. Al 29′ ci pensa il solito Simy a riportare la squadra in parità, su assist di Martella. Al 61′ della ripresa Barberis serve una palla a Ceccherini ed è il 2-1 che fa sperare di chiudere la questione salvezza. Ma i biancocelesti pareggiano all’84’ con Sivic.

Zenga: “Rigore dubbio. Strano che alla fine vincono tutte”

“Sul rigore secondo me c’è da discutere tantissimo sul fallo su Sampirisi prima che Lulic entri in area”. Ai microfoni di Sky, l’allenatore del Crotone Walter Zenga nel dopopartita della sfida con la Lazio si lamenta dell’operato dell’arbitro Mazzoleni.

“Ho detto ai miei ragazzi che hanno fatto una grande partita – dice ancora Zenga -. Avevamo di fronte una squadra di ottimo livello, che lotta per la Champions. Abbiamo saputo sostenere l’avversario e la sorte. La Lazio ha creato tanto, ma siamo riusciti a contenerla”. Poi Zenga polemizza ancora: “guardando la classifica fa specie rispetto a dieci giornate fa, stranamente alla fine iniziano a vincere tutte”.