Domani si vota in 49 comuni calabresi. Non ci sarà San Luca


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

elezioni comunaliDa Locri e Cariati, i più popolosi anche se non al punto da consentire il turno di ballottaggio, alla new entry Casali del Manco, nata dalla fusione di quattro comuni del cosentino: sono 49 i centri calabresi dove domenica 10 giugno si tornerà alle urne per l’elezione del sindaco e del Consiglio comunale.

Saranno chiamati ad esprimersi, in particolare, gli elettori di 12 centri della provincia di Catanzaro, 16 del cosentino, 4 del crotonese, 11 del reggino e 6 del vibonese. Niente urne, anche per questa tornata, a San Luca dove non si elegge un sindaco dal 2013, quando il Comune venne sciolto per infiltrazioni mafiose.

Nessuna lista è stata presentata in vista della prossima tornata elettorale nella comunità amministrata da un commissario prefettizio. Matricola del voto è Casali del Manco, in provincia di Cosenza, nato il 5 maggio del 2017 dalla fusione dei preesistenti municipi di Casole Bruzio, Pedace, Serra Pedace, Spezzano Piccolo e Trenta.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER