Ferro (FdI): “Oliverio si ricandida? Ci vuole coraggio”


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

cittadella Regione Calabria“L’operato del governatore Oliverio ha lasciato a desiderare in tutto il corso della legislatura regionale e non penso che migliorerà in quest’ultimo miglio”. Lo ha detto il deputato di Fratelli d’Italia, Wanda Ferro, parlando con i giornalisti a margine di un’iniziativa politica del suo partito a Catanzaro.

“Leggo – ha proseguito la Ferro – di un’eventuale ricandidatura del governatore Oliverio, e da questo punto di vista forse è un atto di grande coraggio dello stesso presidente, perché non sono sufficienti i 6×3 con stanziamenti per opere importanti: basta ascoltare la gente o ricordare quel dato sconfortante dell’ultimo rapporto di Bankitalia sugli oltre 20mila ragazzi che lasciano la Calabria con titoli di studio o master in mano. Fare politica – ha sostenuto la parlamentare di Fratelli d’Italia – significa dare risposte al territorio calabrese, che invece oggi è ripiegato su sé stesso per la mancata volontà o la mancata capacità di liberare la gente dal bisogno. Quindi la possibile ricandidatura di Oliverio – ha concluso Wanda Ferro – sarebbe un atto di coraggio da parte del presidente ma soprattutto sarebbe una grande opportunità per il centrodestra di ritornare alla guida della Regione Calabria”.

Wanda Ferro ha anche parlato del tema immigrazione che “non è una questione razziale o di omofobia ma di dignità e di rispetto verso l’essere umano. Anzitutto – ha rilevato – la nostra posizione è per il blocco navale. È la sfida più importante del terzo millennio: non ci rivolgiamo ai profughi di guerra, ovviamente, ma a quegli immigrati cosiddetti economici e a coloro che vengono sfruttati e spesso purtroppo diventano lo strumento di tanti italiani per lo sfruttamento, a partire dalla grande piaga del caporalato.”


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER