Omicidio Gioffrè, da bambino ferito nessun particolare utile a indagini

Il bambino è stato sentito dai carabinieri in ospedale a Reggio Calabria, dove è ricoverato, dopo essere rimasto ferito nell'agguato

Carlomagno campagna Jeep Compass dicembre 2018
Giuseppe Fabio Gioffrè
La vittima dell’agguato a Seminara, Giuseppe Fabio Gioffrè

(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 24 LUG – Non è stato in grado di riferire particolari il bambino di dieci anni ferito sabato scorso a Seminara nell’agguato in cui è stato ucciso Giuseppe Fabio Gioffré. Lo riferiscono, in una nota, i carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria.

Il bambino, sentito dai carabinieri negli “Ospedali riuniti” di Reggio Calabria, dove è ricoverato, si trovava nel momento dell’agguato accanto a Gioffrè, insieme al quale stava dando da mangiare ai maiali.

I medici, sempre secondo quanto riferiscono i carabinieri, si sono espressi oggi in termini ottimistici sulle sue condizioni di salute e sulle prospettive di guarigione, sciogliendo la prognosi. Il bambino, comunque, dovrà rimanere ricoverato ancora nel “Grande ospedale metropolitano Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria per proseguire le cure.