“Troppe ore sui social”, sindaco calabrese stacca internet

Carlomagno Panda Settembre 2018

sicurezza su internet
Troppe ore on-line. E così il sindaco di un piccolo comune calabrese ha emesso un’ordinanza che prevede il distacco della rete nel caso si verifichino eccessivi picchi di connessione al web.

Lo scopo di Davide Zicchinella, primo cittadino di Sellia, comune di circa 600 anime in provincia di Catanzaro, è quello di impedire l’abuso di Internet e social network per favorire momenti di socializzazione per così dire “tradizionale”. Il provvedimento adottato dal sindaco, che di professione fa il pediatra, si propone di “evitare o ridurre al minimo comportamenti ritenuti nocivi per la salute e l’integrità dei residenti”.

A motivare la decisione è stato il fatto che il 53% di un campione di abitanti intervistati in un’indagine statistica ha dichiarato di trascorrere in media online più di tre ore al giorno, con la fascia giovanile che ha ammesso di non staccarsi mai dal proprio smartphone, mentre ben l’80% ha sostenuto di restare sempre connesso. Una decisione salutare.