Lucano indagato per l’accoglienza dei migranti, la Rai sospende fiction su Riace

Nessun blocco, afferma l'azienda che attende l'esito dell'inchiesta della procura di Locri su presunte irregolarità nella gestione dei migranti. Lucano: "Non capisco il nesso"

Black Friday Carlomagno novembre 2018
Il sindaco di Riace Mimmo Lucano con l'attore Beppe Fiorello
Il sindaco di Riace Mimmo Lucano con l’attore Beppe Fiorello (web)

“In merito alle polemiche relative alla fiction “Tutto il mondo è Paese”, interpretata da Beppe Fiorello e ispirata alla figura di Mimmo Lucano, sindaco di Riace, la Rai precisa, in una nota, che non esiste alcun blocco della messa in onda.

La fiction, spiega viale Mazzini, “è stata semplicemente sospesa dal palinsesto in quanto, come da tempo è noto, al sindaco Lucano è stato recapitato un avviso di garanzia da parte della Procura di Locri per alcuni presunti reati collegati alla gestione del sistema di accoglienza. Non appena la magistratura comunicherà le sue decisioni finali in merito all’indagine, il Servizio Pubblico adotterà i provvedimenti conseguenti”, conclude la nota della Rai.

Sulla mancata messa in onda della fiction interviene anche lo stesso Lucano. “Rispetto le decisioni – dice – che saranno prese dalla magistratura, così come rispetto quelle della Rai. Non riesco però a capire quale sia il collegamento tra il programma e l’esito dell’inchiesta a mio carico”.