Lamezia, morti madre e figlio nel torrente in piena. Si cerca l’altro bimbo

Carlomagno campagna novembre 2018
Stefania Signore con il figlio
Stefania Signore con il figlio

Grave tragedia in Calabria dove a causa del maltempo una giovane donna residente a Falerna, Stefania Signore, è stata trovata morta insieme al figlio di 7 anni nel letto di un torrente che scorre tra i comuni di San Pietro a Maida e San Pietro Lametino, sulla fascia tirrenica catanzarese. Si teme il peggio per l’altro figlioletto di due anni disperso insieme alla madre e al fratellino.

I vigili del fuoco stanno recuperando i corpi delle prime due vittime, mentre altre squadre di soccorritori sono impegnate nella ricerca del piccolo. La zona in alcuni tratti è molto impervia e i soccorsi sono complessi.

Il dramma ieri sera quando nell’area c’è stata una intensa precipitazione che ha allagato interi quartieri e fatto esondare il corso delle acque presenti in zona. A dare l’allarme era stato il marito della donna che non vedendo la moglie rientrare a casa insieme ai bambini ha allertato i vigili del fuoco.

Scattate le ricerche, le forze dell’ordine hanno visitato tutte le strutture messe a disposizione per l’emergenza dove sono state raccolte altre persone in difficoltà recuperate lungo le strade. Ma di Stefania Signore e dei figli non vi era traccia. Nella notte è stata ritrovata l’auto della donna con le 4 frecce accese ma purtroppo vuota. Stamane il drammatico ritrovamento.

Probabilmente ieri sera la donna era rimasta con i figli intrappolata nell’acqua, quando presa dal panico ha deciso di scendere dall’auto per mettersi al riparo, ma sarebbe stata travolta, insieme ai piccoli, dalla piena del torrente ingrossato per le forti piogge.