Lamezia, trovato il corpicino del piccolo Nicolò

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

ritrovamento bimbo Nicolò LametinoE’ stato ritrovato stamane il corpicino senza vita del piccolo Nicolò, il bambino di due anni disperso con la madre e il fratellino la scorsa settimana durante l’alluvione nel Lametino.

Il corpo del bimbo è stato trovato, sepolto sotto una spessa coltre di detriti e terriccio, a 500 metri a monte da dove erano stati rinvenuti i corpi della madre, Stefania Signore, e del fratello Cristian.

I soccorritori, tra Vigili del fuoco, Soccorso alpino e tutto il dispositivo della Protezione civile regionale, con decine di volontari, hanno lavorato giorno e notte per una settimana, per ritrovare il bambino.

Da giovedì erano entrati in azione anche gli esperti del Cnr che hanno usato sistemi georadar per localizzare il piccolo. Sul luogo si è recato il procuratore della Repubblica di Lamezia Terme, Salvatore Curcio che sull’alluvione killer che ha devastato il Lametino, ha aperto un fascicolo contro ignoti con l’ipotesi, fra l’altro, di omicidio colposo plurimo.

Stefania Signore con il figlio
Stefania Signore con il figlio

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER