Migliaia di persone ai funerali di Stefania e dei suoi piccoli

Lunghi applausi e tanta commozione per l'ultimo saluto a Stafania Signore e ai figli Christian e Nicolò, le tre vittime dell'alluvione killer a San Pietro Lametino

Carlomagno campagna novembre 2018
Stefania Signore, e i figli Christian e Nicolò
Stefania Signore, e i figli Christian e Nicolò

Lunghi applausi e tanta commozione ai funerali di Stafania Signore e dei figli Christian e Nicolò, le tre vittime dell’alluvione killer a San Pietro Lametino. Una folla immensa ha partecipato alle esequie che sono state celebrate dal vescovo di Lamezia, monsignor Luigi Cantafora, in uno spazio aperto davanti la chiesa Santa Caterina a Gizzeria, paese di residenza della famiglia Frijia, con papà Angelo Frijia e i parenti straziati dal dolore.

Presenti molte autorità provinciali e regionali. Il parlamentare lametino Giuseppe D’Ippolito ha letto un messaggio di cordoglio alla famiglia inviato dal ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli.

Presenti, fra gli altri, il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo e altre autorità. Esposti i gonfaloni di Lamezia Terme, Curinga, San Pietro a Maida, che per l’occasione hanno proclamato il lutto cittadino. Molti altri comuni hanno fatto pervenire messaggi di vicinanza ai familiari.

Palloncini in cielo e scroscianti applausi durati quasi un quarto d’ora hanno accolto i feretri di mamma Stefania e le bare bianche dei bambini disposte sotto il palco ai lati. Il corteo funebre, partito dalla casa della famiglia Frijia è stato aperto da una ventina di bambini con le magliette bianche e tanti palloncini bianchi, rossi e neri.

Un momento delle esequie di Stefania Signore, Christian e Nicolò Frijia
Un momento delle esequie di Stefania Signore, Christian e Nicolò Frija (Ansa)

Papà Angelo, come ieri mattina, ha indossato la maglietta del Milan che la società rossonera ha fatto pervenire alla famiglia dopo aver saputo che il più grande dei fratellini, Christian, era un tifosissimo del Milan.