Conte: “Massima attenzione per la Calabria”. A gennaio visita coi ministri

Carlomagno campagna Jeep Compass dicembre 2018

Conte in Calabria A gennaio 2019 il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ritornerà in Calabria. Lo ha annunciato lo stesso premier che interpellato dai giornalisti in Calabria, ha evidenziato come il suo non è un “viaggio storico”, ma una visita “che segnala una ordinaria attenzione da parte delle autorità di governo. E’ sbagliato – ha detto – far passare questa visita come un fatto eccezionale o passeggero, per una regione che vive invece un così grave disagio” economico e sociale.

Quella di oggi per il primo ministro è una prima tappa “di ricognizione”. A gennaio il premier farà una visita “più compiuta” che durerà una intera giornata e che coinvolgerà anche i ministri del suo governo con i vari dossier di competenza.

In Calabria “ci sono tante priorità”, in primis “quella della legalità, nel senso che bisogna contrastare le organizzazioni mafiose come la ‘ndrangheta contro cui la soglia di attenzione deve essere altissima”, ha spiegato Conte. Sotto i riflettori il problema del lavoro; la disoccupazione giovanile è altissima, cosi come la povertà è molto diffusa”.

Le immagini della visita del premier Conte in Calabria

“Occorrono interventi per la crescita economica e sociale. I dati ne sono testimoni: sono decine di migliaia ormai i giovani calabresi che emigrano ed è a questi giovani e alle loro famiglie che lo Stato deve dare una risposta. Dobbiamo lavorare tanto”.

Per il premier Conte bisogna “presidiare quelle poche attività industriali e permettergli di crescere creando occasioni di sviluppo”. Il presidente del Consiglio dopo la sua prima visita in Calabria si recherà nel pomeriggio a Napoli.