Crotone-Cosenza, Braglia esulta: “Ripagati dal nostro impegno”

"Un’emozione incredibile il primo gol in Serie B in una partita così importante, non potevo chiedere di meglio", ha detto Riccardo Idda, autore del goal decisivo

Carlomagno campagna novembre 2018
Piero Braglia Crotone Cosenza
Piero Braglia

“Penso che alla fine ci siamo guadagnati il successo sul campo”, è il commento del tecnico cosentino Piero Braglia al termine della gara tra Crotone e Cosenza, vinta dai Lupi per 0-1. “Abbiamo fatto la partita che avevamo preparato, con sudore e sacrificio. Ringraziamo i nostri tifosi per come ci hanno aiutato finora, senza mai una polemica. Questa è una vittoria per la squadra, per il pubblico e per la società”.

“Ce la siamo meritati un po’ tutti”, ha aggiunto Braglia che prosegue: “Abbiamo vinto la gara nell’atteggiamento, siamo sempre stati ordinati e pronti a ripartire in contropiede ribaltando l’azione. Siamo stati spavaldi, giocando con 4 attaccanti, e siamo stati premiati”.

“I ragazzi hanno giocato tutti bene, Baclet nell’ultima mezz’ora per noi è un riferimento importante, un giocatore che è voluto rimanere a tutti i costi con noi e ci sta dando già una grande mano. Penso che il Crotone abbia una rosa valida per puntare almeno ai playoff, bisogna dare tempo al nuovo allenatore”.

“Devo comunque pensare a noi, salvarci sarebbe come vincere un altro campionato”, sottolinea l’allenatore. “Abbiamo cambiato diversi moduli per mettere in difficoltà le squadre che giocano contro di noi, quello che conta di più è l’atteggiamento che ha avuto la squadra. Oggi abbiamo dimostrato di essere anche quadrati. Perina è un ragazzo che l’anno scorso non stava facendo bene e l’avevo cambiato per questo. Spero che questo sia il suo anno. L’ingresso di Baclet ci ha consentito di ripartire meglio”.

“Un’emozione incredibile il primo gol in Serie B in una partita così importante, non potevo chiedere di meglio”, ha detto invece Riccardo Idda, autore della rete decisiva. “Volevamo vincere perché ci servivano questi 3 punti a tutti i costi. Siamo stati bravi a non concedere quasi niente agli avversari. La dedica del gol è per la mia ragazza e i miei genitori”.