Concussione, arrestati 2 carabinieri in servizio a Vibo Valentia

Secondo l'accusa, i due militari avrebbero costretto il titolare di una palestra di Laureana di Borrello, a consegnare mille euro.

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Carabinieri Nas CosenzaDue carabinieri in servizio a Vibo Valentia, Armando Palummo e Mirco Carafa, sono stati arrestati con l’accusa di concussione aggravata in concorso. Gli arresti, risalenti al 18 febbraio scorso, sono stati convalidati dal Gip di Palmi, che ha emesso a carico dei due militari un’ordinanza di custodia cautelare in carcere concordando con la richiesta avanzata dalla Procura della Repubblica, diretta da Ottavio Sferlazza.

Secondo l’accusa, i due militari avrebbero costretto un imprenditore del settore del fitness, titolare di una palestra a Laureana di Borrello, a consegnare mille euro per evitare di essere accusato da una persona alla quale lo stesso imprenditore aveva venduto anabolizzanti rivelatisi inefficaci.

Palummo, in particolare, è stato arrestato in flagranza di reato mentre usciva dall’esercizio commerciale della vittima con addosso i mille euro pretesi dall’imprenditore. Dalle indagini, anche attraverso intercettazioni, sono emerse poi anche le responsabilità di Carafa. (Ansa)

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM