Macabro nel Catanzarese, trovato cadavere con la testa mozzata

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

cadavere scientifica carabinieriIl cadavere di un uomo in avanzato stato di decomposizione e decapitato è stato rinvenuto domenica in un zona impervia di località Grecìa, nel comune di Simeri Crichi, in provincia di Catanzaro. A fare la macabra scoperta un escursionista che ha subito allertato i carabinieri.

Sul posto sono giunti i militari della scientifica per i rilievi del caso. Secondo i primi esami e allo stato conservativo del corpo, la persona, ancora da identificare, sarebbe deceduta da qualche settimana, forse un mese o due. Sul posto anche il magistrato di turno della Procura di Catanzaro.

Non si esclude che la testa mozzata sia da ricondurre al troppo tempo trascorso dal decesso e in condizioni “estreme”, dovute anche alla presenza di animali. Il cadavere è stato trovato tra i rovi, con la testa a qualche metro dal corpo.

Per saperne di più c’è da attendere l’autopsia che svelerà le cause della morte. Gli inquirenti stanno spulciano anche nell’elenco di persone scomparse e denunciate. Nessuna ipotesi è esclusa.