Efferato omicidio a Reggio Calabria, uccisa in una rapina una tabaccaia

Mariella Rota, 65 anni, è stata colpita con numerose coltellate. Operato un fermo. Il presunto autore sarebbe un cittadino extracomunitario.


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Il tabacchino in via Melacrito dov’è avveuto l’omicidio (Street view)

Una tabaccaia di 65 anni, Mariella Rota, è stata uccisa ieri sera a Reggio Calabria nel corso di una rapina nella suo rivendita di tabacchi nel centro della città. Secondo le prime notizie, la donna sarebbe stata uccisa con numerose coltellate inferte al collo e in altre parti del corpo.

Per l’efferato omicidio, sarebbe stato fermato un cittadino extracomunitario, si tratterebbe di un asiatico, che è stato interrogato dal magistrato di turno in questura. La rapina, avvenuta in via Melacrino, si è consumata poco prima dell’orario di chiusura.

L’aggressione, sarebbe iniziata nell’esercizio commerciale, e sarebbe poi proseguita in casa della vittima, che abitava al piano superiore del tabacchino, locale comunicante con l’abitazione.

La Polizia di Stato, che è intervenuta sul posto e che conduce le indagini, ha convocato nel pomeriggio una conferenza stampa in cui saranno resi noti i dettagli della drammatica rapina sfociata nel sangue.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM